Baule abbandonato in via Crostarosa, scatta l'allarme bomba: si attendono gli artificieri da Bari

Si tratta di un baule lasciato vicino al postamat presente lungo la strada. Sul posto, i carabinieri e polizia locale; si attende l'arrivo degli artificieri da Bari per mettere in sicurezza il bagaglio e verificarne il contenuto

La zona transennata

Aggiornamenti ore 01.00 25 febbraio 2019 - Si è trattato di un falso allarme, gli artificieri hanno constatato che all'interno non vi fosse nulla

Allarme bomba per un "pacco sospetto" abbandonato in via suor Maria Celeste Crostarosa, a Foggia.

Nel dettaglio, si tratta di un baule lasciato vicino al postamat presente lungo la strada. Sul posto, i carabinieri per le indagini del caso. Si attende l'arrivo degli artificieri da Bari per mettere in sicurezza il bagaglio e verificarne il contenuto. La Polizia Locale ha intanto provveduto a transennare la zona interessata dalle operazioni di bonifica.

Si tratta, lo ricordiamo, del quarto caso di "pacco sospetto" registrato in città nelle ultime settimane: prima di questo, infatti, era stato segnalato uno zaino contenente un ordigno e candelotti di varia grandezza in vico Falce, in pieno centro; due trolley abbandonati in via Matteotti, all'ingresso di una scuola elementare e una valigia dinanzi all'istituto 'Altamura' di via Rotundo. 

pacco bomba via crostarosa fg 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento