Tifosi picchiano portiere del Barletta: individuato e denunciato uno dei presunti aggressori

L'indagato avrebbe agito contro Luigi Moschetto a seguito delle contestazioni messe in atto dalla locale tifoseria dopo la sconfitta del Barletta 1922 contro la squadra di calcio del Trani

Luigi Moschetto (dal sito del Barletta)

Nella giornata di ieri, a Barletta, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un barlettano di 41 anni, con precedenti di polizia, ritenuto responsabile di lesioni personali aggravate. L’uomo sarebbe uno degli autori dell’aggressione subita da Moschetto Luigi, portiere della squadra di calcio del Barletta 1922, avvenuta alle ore 22.00 circa del 28 marzo scorso.

I poliziotti del locale Commissariato di P.S., a seguito di attività investigativa supportata da riscontri forniti da attività tecniche, hanno raccolto elementi probatori a carico del 41enne che, giunto nei pressi dell’abitazione della vittima a bordo di un’auto su cui erano presenti anche altre persone, con il volto parzialmente travisato, avrebbe aggredito alle spalle e colpito con calci e pugni il Moschetto.


L’uomo, appartenente ad una frangia del tifo organizzato del Barletta 1922, era già sottoposto a provvedimento di  DASPO emesso dal Questore di Bari in data 08 aprile 2016, poiché coinvolto negli incidenti avvenuti a seguito della gara Barletta-Altamura disputatasi in data 20 marzo 2016 a Canosa di Puglia. L’indagato avrebbe agito a seguito delle contestazioni messe in atto dalla locale tifoseria dopo la sconfitta del Barletta 1922 contro la squadra di calcio del Trani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Sono in corso indagini per risalire all’identità dei complici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento