menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reclusione forzata di Pasqua e Pasquetta più dolce: a Vieste ok a gelati, pizza e pasticcini a domicilio

Le attività potranno operare solo a serranda chiusa. Sono vietati tutti gli spostamenti nel territorio comunale. Il 12 e 13 aprile saranno intensificati i controlli, specie in entrata e in uscita: "Ai trasgressori multe salatissime"

A Pasquetta e Pasquetta coprifuoco sì a Vieste, ma senza rinunciare a gelati, dolci e pizza a domicilio. Il sindaco Giuseppe Nobiletti blinda il comune per le feste: il 12 e 13 aprile vige il divieto assoluto di spostamenti da casa, all’interno ed all’esterno del centro abitato, e d'ingresso di non residenti nel territorio di Vieste. Con l'ordinanza emanata lo scorso 4 aprile è imposta la chiusura di tutti gli esercizi commerciali. Sono consentite, però, alcune attività di consegna a domicilio. "Il dispositivo 'Io resto a casa' sarà alleviato dalla possibilità conferita agli esercizi di pizzeria, pasticceria e gelateria di poter effettuare consegne a domicilio - fa sapere il sindaco Nobiletti - fermo restando che dette attività potranno operare solo con 'serranda chiusa', senza alcuna apertura al pubblico".

Nelle giornate di festa saranno intensificati i controlli e fioccheranno pesanti sanzioni in caso di violazione delle prescrizioni: "Al fine di assicurare il rispetto delle disposizioni restrittive sarà impiegato un imponente schieramento di forze dell’ordine incaricate di presidiare con varie pattuglie le principali statali in entrata ed in uscita da Vieste. ?È bene sottolineare che ai trasgressori saranno comminate multe salatissime nel solco della tolleranza zero".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento