rotate-mobile
Attualità

Primo giorno da Prefetto di Foggia per Maurizio Valiante

Prima visita istituzionale, questa mattina a Palazzo Dogana, dove ad accoglierlo c'era il pesidente facente funzioni dell’Ente, Giuseppe Mangiacotti,

Si è insediato ufficialmente questa mattina il nuovo prefetto di Foggia, già a capo della prefettura della Bat, Maurizio Valiante, che ricoprirà anche l'incarico di commissario straordinario del Governo per il superamento delle situazionei di particolare degrado nell’area del Comune di Manfredonia.

Prima visita istituzionale, questa mattina a Palazzo Dogana, dove ad accoglierlo c'era il pesidente facente funzioni dell’Ente, Giuseppe Mangiacotti, con il quale è stato avviato un confronto costruttivo e di merito sulle tante questioni che riguardano il territorio, a cominciare dall’emergenza sicurezza, ma con un occhio rivolto alle sue immense potenzialità. Mangiacotti ha naturalmente assicurato al Prefetto Valiante il massimo della collaborazione istituzionale dell’Ente di piazza XX Settembre, coinvolgendo anche i sindaci di Capitanata, in tutte le dinamiche di sviluppo e di crescita della provincia di Foggia. 

Il numero uno di Corso Garibaldi ha poi salutato i componenti della commissione straordinaria Marilisa Magno, Rachele Grandolfo e Sebastiano Giangrande. Nel pomeriggio, presso la Prefettura, incontrerà il Questore, il comandante provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il responsabile della sezione Dia e il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco. Domani a mezzogiorno, parlerà invece alla stampa.

Chi è Maurizio Valiante

Nato a Salerno il 29 aprile 1961, è laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Salerno. Dal 1987 al 1989 ha svolto attività forense. Dopo aver maturato significative esperienze professionali in qualità di segretario comunale in numerosi comuni in provincia di Potenza, entra nei ruoli della carriera prefettizia nel ministero dell'Interno, con prima destinazione presso la Prefettura di Bergamo.

Nell'aprile 1994 viene trasferito alla Prefettura di Perugia, dove viene chiamato a ricoprire l'incarico di vicecapo di Gabinetto del prefetto. Nell'agosto 1995, per la gestione dell'emergenza connessa allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani della provincia di Napoli e del bacino idrografico ‘Sarno’, viene chiamato alla Prefettura di Napoli ed assegnato all'ufficio di Gabinetto del prefetto.

Nel dicembre 1997, a seguito dei noti eventi calamitosi verificatisi in Umbria, rientra alla Prefettura di Perugia per dirigere, sempre nell'ambito dell'ufficio di Gabinetto, l'ufficio provinciale della Protezione civile e l'ufficio Affari Economico-Sindacali, pur mantenendo l'incarico presso la Prefettura di Napoli. Nell'agosto 1999 viene chiamato al ministero dell'Interno - Direzione Generale della Protezione civile e dei Servizi Antincendi, presso l'ufficio Studi e Affari Legislativi.

Dall’1 giugno 2000 al 30 giugno 2004 ricopre presso la Provincia di Potenza l'incarico di direttore generale, e, successivamente, dall’1 agosto 2004 al 14 giugno 2007, svolge analogo incarico presso il Comune di Potenza, consolidando così la propria esperienza professionale nell'ambito degli enti locali.

Dall’1 luglio 2004 al 31 luglio 2004 presta servizio presso il ministero dell'Interno - Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, Direzione Centrale per le Risorse Umane, mentre dal 15 giugno 2007 al 17 febbraio 2008 è in servizio presso il ministero dell'Interno - Dipartimento per le politiche del personale dell'Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie, Scuola Superiore Amministrazione dell'Interno, dove dirige l'ufficio Affari Generali.

Dal 18 febbraio 2008 all'8 dicembre 2008 è assegnato alla Prefettura di Ancona, con l'incarico di dirigente dell'area IV (Immigrazione) curando, tra l'altro, tutta la gestione dei centri di accoglienza degli immigrati richiedenti asilo. Dal 9 dicembre 2008 al 14 novembre 2010 viene richiamato al ministero dell'Interno -Dipartimento per le Politiche del Personale dell'Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie per dirigere l'Ufficio II Studi, Analisi, Affari Legislativi e Parlamentari.

Dal 15 novembre 2010 viene chiamato a prestare servizio presso l'ufficio di Gabinetto del ministro dell'Interno, dove ha ricoperto, fino alla data del 20 gennaio 2012, l'incarico di capo del Cerimoniale del Ministro e, da quella data fino all’1 marzo 2013, la funzione di capo staff dell'Ufficio Affari Interni.

Dall’1 marzo 2013 al 7 febbraio 2017 ha svolto, sempre all'interno dell'Ufficio di Gabinetto del ministro dell'Interno, le funzioni di Capo Ufficio Staff dell'Ufficio Diritti Civili e Sociali. Dall'8 febbraio 2017 ha ricoperto l'incarico di capo Ufficio Staff Affari Territoriali sempre presso il Gabinetto del ministro dell'Interno. Dal 25 novembre 2019 ha assunto le funzioni di Prefetto della Provincia di Barletta Andria Trani.

Numerosi gli incarichi e servizi speciali conferiti dal ministero dell'Interno al dott. Valiante nel corso della carriera, tra i quali si segnalano in particolare incarichi commissariali nelle province di Latina (Formia), Benevento (Sant'Agata de' Goti), Cosenza (Rende), Napoli (Giugliano in Campania, Somma Vesuviana), Perugia (Bettona, Monte S. Maria Tiberina), Bergamo (Blello, Gazzaniga).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno da Prefetto di Foggia per Maurizio Valiante

FoggiaToday è in caricamento