menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una rotonda all'ingresso del porto turistico di Vieste

Dopo lungomari, rotatorie, giardini pubblici tocca all’ambito portuale, altra zona di punta della città, sottoporsi ad interventi di riqualificazione, che marcheranno un segno evidente di riordino estetico ed urbanistico di uno spazio di notevole impatto visivo prospiciente il porto turistico

Una rotonda all’ingresso del porto turistico per regolare i flussi di traffico da e verso l’area parcheggio risistemata con una nuova pavimentazione e con un adeguato impianto di illuminazione. Sistemazioni a verde dello spazio sottostante il lungomare Amerigo Vespucci.

Sono alcuni passi del più complesso riordino estetico e urbanistico del grande spazio prospiciente il porto turistico di Vieste, a cui ha dato il via la delibera con cui la Giunta della Regione Puglia ha espresso una valutazione di compatibilità del progetto elaborato dal Comune di Vieste con il vigente Piano Regolatore del Porto.

Dopo lungomari, rotatorie, giardini pubblici tocca all’ambito portuale, altra zona di punta della città, sottoporsi ad interventi di riqualificazione, che marcheranno un segno evidente di riordino estetico ed urbanistico di uno spazio di notevole impatto visivo prospiciente il porto turistico.

L’avvio dei lavori che interesseranno, in particolare, la banchina di Ponente, si avvicina a grandi passi. Una tappa importante e decisiva è segnata proprio dalla presa d’atto deliberata nei giorni scorsi dalla Giunta della Regione Puglia, del progetto di sistemazione dell’area, valutato compatibile con il vigente Piano Regolatore del Porto.

Particolare soddisfazione esprime l’assessore ai Lavori pubblici, Maria Pecorelli: “Con questo progetto completiamo lo straordinario mosaico di vasta riqualificazione ed abbellimento di una delle zone più importanti del complessivo ambito portuale. Con i lungomari Europa e Vespucci messi a nuovo e con il parcheggio portuale risistemato la zona porto assume finalmente le sembianze di una zona moderna definitivamente sottratta al degrado ed all’abbandono degli anni recenti”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento