Coronavirus: azienda di Lodi dona 2000 test rapidi a 'Casa Sollievo', al via lo screening per il personale sanitario

Grazie alla donazione dell’azienda Technogenetics del Gruppo KHB Shangai, a 'Casa Sollievo' si potrà avviare un controllo sierologico sul personale sanitario per verificare chi ha già sviluppato anticorpi al virus Covid-19

Immagine di repertorio

Coronavirus, azienda di Lodi dona 2000 test sierologici rapidi a 'Casa Sollievo della Sofferenza': al via lo screening per il personale sanitario dell'ospedale fondato da San Pio.

Grazie alla donazione dell’azienda Technogenetics del Gruppo KHB Shangai, che da oltre 30 anni opera nel campo dell’immunodiagnostica e della genetica molecolare, a 'Casa Sollievo' si potrà avviare, previa intesa con la Direzione del Dipartimento Promozione della Salute della Regione Puglia, una indagine siero-epidemiologica sul personale sanitario.

Il test rapido prodotto consente di avere risultati che necessitano, però, di ulteriori evidenze per la valutazione di sensibilità e specificità (percentuale di falsi negativi e falsi positivi). Fatta salva tale premessa, il test, pratico e semplice, permette di avere in tempi molto brevi (15 minuti) tre tipi di risultati: negativo, non c’è stato contagio; positivo all’anticorpo IgM, c’è stato contagio e l’infezione è in fase acuta; positivo all’anticorpo IgG, potrebbe esserci stato contagio e l’infezione potrebbe essere superata.

Il percorso prevede che qualora il controllo risultasse negativo gli interessati dovrebbero essere ritestati dopo 10-15 giorni; gli eventuali positivi, invece, dovrebbero comunque essere sottoposti a tampone per valutare e confermare lo stadio dell’infezione. Soddisfazione nella struttura di San Giovanni Rotondo: "Un vivo ringraziamento alla Technogenetics e al suo amministratore delegato Salvatore Cincotti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento