Attualità

Aree pubbliche affollate ad Apricena. Scatta l'ordinanza del sindaco: "Non è questo il senso di responsabilità che ho chiesto"

Il primo cittadino Antonio Potenza ha firmato una ordinanza che vieta lo stazionamento su via dell'Incoronata, zona artigianale e zona Pip, piazza Campodeifiori, Vico I e II Rosario

"Non è questo il senso di responsabilità che ho chiesto". Così il sindaco di Apricena Antonio Potenza commenta le foto inviategli da alcuni cittadini, raffiguranti il tratto finale della via della Madonna e altre aree pubbliche preda di comportamenti incivili e diventate luogo di frequentazione dopo che il dpcm ha disposto la chiusura dei locali dalle 18.

"Questo brutto fenomeno è in aumento sia lì che in alcune altre aree pubbliche. Con i locali che chiudono causa Covid alle ore 18, purtroppo ci sono giovani che preferiscono bere, sporcare, fare baldoria e assembramenti in altri luoghi", denuncia il primo cittadino. 

"Per questi motivi, anche e soprattutto per rispetto degli esercenti che alle 18 sono obbligati a chiudere, per rispetto delle migliaia di cittadini che rispettano le regole, sono costretto a chiudere alcune aree pubbliche, secondo le competenze che vengono attribuite ai Sindaci dalle ultime disposizioni di legge".

Così, da oggi fino al 24 novembre non sarà più possibile stazionare via dell'Incoronata (tratto finale della Via della Madonna), zona artigianale e zona Pip, piazza Campodeifiori, Vico I e II Rosario: "I vigili e le forze dell'ordine, stanno monitorando la nostra città, non c'è nessuna volontà di limitare la libertà alle persone, ma il rispetto delle regole deve essere garantito. Il momento è difficile per tutti, il virus corre e noi cittadini abbiamo il dovere di rispettare le disposizioni, per noi stessi e soprattutto per gli altri", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree pubbliche affollate ad Apricena. Scatta l'ordinanza del sindaco: "Non è questo il senso di responsabilità che ho chiesto"

FoggiaToday è in caricamento