Nucleo provinciale di Polizia Tributaria della Gdf: Capriello sostituisce Ricchitelli

Il Tenente Colonnello si trasferirà a Bari. Al suo posto il maggiore Vittorio Capriello proveniente da Napoli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Cambio di guardia al comando del Nucleo provinciale di Polizia Tributaria della Gdf. Il Tenente Colonnello Giacomo Ricchitelli lascia il posto al maggiore Vittorio Capriello per trasferirsi al Nucleo regionale di Bari.

GIACOMO RICCHITELLI - Il Tenente Colonnello Giacomo Ricchitelli è nato a Bisceglie il 13 agosto 1959; è sposato, con due figli. Laureato in giurisprudenza ed economia aziendale presso l’Università di Bari, dei 26 anni di carriera Ricchitelli ha dedicato oltre un ventennio nel settore delle investigazioni di polizia giudiziaria e di polizia economico-finanziaria, dirigendo in tutta Italia alcune tra le più importanti operazioni del corpo.

In capitanata, numerose sono state le indagini delle Fiamme Gialle affidategli per la scoperta e repressione dei reati contro la pubblica amministrazione e le frodi in danno all’erario.
Dopo oltre sette anni di lavoro presso la sede di foggia, Ricchitelli cede il comando del Nucleo di Polizia Tributaria al maggiore Vittorio Capriello, proveniente dal capoluogo partenopeo.

VITTORIO CAPRIELLO - Il nuovo comandante è nato il 24 maggio 1974 a Mugnano di Napoli. Laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Sicurezza economico-finanziaria presso l’università di Roma Tor Vergata e in Scienze Politiche presso l'Università di Trieste.

NUCLEO DI POLIZIA TRIBUTARIA - Il nucleo di polizia tributaria di foggia vanta inoltre eccezionali risultati nei controlli sulla spesa pubblica, con particolare riferimento agli incentivi alle attività produttive, al settore delle uscite comunitarie e delle connesse risorse nazionali di cofinanziamento, nonché al comparto della spesa sanitaria.

Sono poi da sottolineare le importanti, e tuttora in corso, attività d’indagine delegate dall’autorità giudiziaria foggiana e lucerina volte a fare chiarezza sulla moralità istituzionale di pubblici amministratori.

Menzione particolare va poi rivolta ai risultati ottenuti nel contrasto patrimoniale alle moderne organizzazioni criminali operanti in provincia: in stretta collaborazione con il gruppo investigativo di contrasto alla criminalità organizzata del corpo, ingentissimi sono stati i risultati nell’attività di ricerca e sequestro dei patrimoni illeciti e della ricostruzione dei flussi finanziari originati dalla commissione di reati.

Rilevantissima è stata, infine, la collaborazione del nucleo pt di Foggia con la Corte dei Conti e la direzione distrettuale antimafia di Bari.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento