Foggia, ecco il PD che vuol puntare sullo sviluppo locale

In via Isonzo incontro con i rappresentanti dell’Associazione degli Industriali, della Confesercenti, della Coldiretti, della Copagri e della Confederazione dell’Artigianato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Nella sede di via Isonzo, si è svolto il primo incontro della campagna di ascolto, promossa dalla segreteria del PD di Foggia. Alla riunione, che ha avuto per oggetto il problema dello sviluppo locale, hanno partecipato i rappresentanti dell’Associazione degli Industriali, della Confesercenti, della Coldiretti, della Copagri e della Confederazione dell’Artigianato.

Tutti gli intervenuti hanno espresso vivo apprezzamento per l’iniziativa del PD e, al di là degli spunti forniti nel corso della discussione, si sono impegnati a far pervenire, a stretto giro di posta, specifiche indicazioni programmatiche, a conferma di quanto anticipato nel confronto di approccio.

In estrema sintesi, giova evidenziare alcuni elementi significativi che sono emersi durante la riunione. I rappresentanti della Confesercenti hanno sottolineato l’importanza di dare vita ai distretti urbani per il commercio e per le attività produttive, allo scopo di incentivare l’attitudine a fare sistema, attraverso sinergie operative.

I dirigenti della Coldiretti e della Copagri hanno posto l’accento sulla incisività di iniziative, come “campagna amica” e “mangia come parli”, che vanno incoraggiate e adeguatamente pubblicizzate per promuovere l’agricoltura e i prodotti locali. Dopo di che, hanno richiamato l’attenzione sull’esigenza di moltiplicare le aree mercatali, anche per circoscrivere e ridimensionare il dilagante fenomeno dell’abusivismo.

Per gli esponenti degli Industriali, il Capoluogo deve recuperare la piena consapevolezza delle sue potenzialità e deve uscire dalla rassegnazione, dimostrando il coraggio dell’ambizione. Nel concreto, vanno rafforzate le infrastrutture culturali e per il trasporto aereo e vanno incoraggiate le produzioni di qualità per conquistare spazi di mercato in una economia aperta e fortemente competitiva. Contemporaneamente, occorre attivare iniziative per la conoscenza del nostro territorio, evidenziando le sue risorse e le opportunità che offre per gli investimenti produttivi.

Gli esponenti della Confederazione dell’Artigianato hanno sottolineato la necessità di restituire il Villaggio artigiani alla sua funzione originaria di luogo destinato allo svolgimento  delle attività artigianali, evitando il rischio di trasformare il quartiere in un improprio comparto di edilizia residenziale.

E’ opportuno rilevare che tutti gli intervenuti, al di là delle questioni specifiche sollevate, hanno richiamato l’esigenza che venga garantito un quadro di legalità e di sicurezza, indispensabile per favorire il regolare svolgimento della vita economica e della convivenza civile, nel Capoluogo.

Nel corso dell’incontro, i dirigenti del PD hanno precisato che il partito si pone l’obiettivo strategico di inserire gli spunti e i suggerimenti, provenienti dalla realtà socio-economica del Capoluogo, in un disegno organico di sviluppo della città e in una prospettiva di crescita, per andare oltre i sacrifici imposti da una difficile azione amministrativa di risanamento a cui va, comunque, riconosciuto il merito di avere evitato il dissesto finanziario e le relative devastanti conseguenze a danno della comunità locale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento