Furto Incoronata, Mongelli: “Offesa l’intera comunità foggiana”

Il sindaco: “Sicuro di esprimere i sentimenti di una città già prostrata da mille difficoltà ed alle prese con una complessa situazione sociale”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il furto sacrilego perpetrato nel Santuario dell’Incoronata offende l’intera comunità foggiana e quella ancor più grande dei fedeli che a milioni si raccolgono in preghiera in questo luogo sacro”. gianni-mongelli_original-2

Il sindaco, Gianni Mongelli, esprime la solidarietà e la vicinanza dell’intera Amministrazione comunale al neo rettore della basilica, don Felice Bruno, ed alla comunità orionina “sicuro di esprimere i sentimenti di una città già prostrata da mille difficoltà ed alle prese con una complessa situazione sociale”.

Confido nella competente attività di magistratura e forze dell’ordine, affinché sia presto recuperato questo prezioso simbolo sacro – conclude Mongelli – il cui valore è di ben altra natura e di gran lunga superiore di quello che ha mosso la mano dell’ignoto ladro”.

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento