Elezioni, l'appello di Lonigro contro ogni condizionamento di voto: "Nessuno faccia pressioni approfittando del proprio ruolo"

L’appello del candidato al consiglio comunale nella lista "La città dei diritti", per un livello di guardia molto alto contro ogni possibile inquinamento della democrazia

“Esprimere un voto libero, senza condizionamenti e più o meno larvati ricatti: chi ha posizioni di responsabilità in imprese, cooperative e più in generale in attività economiche che, legittimamente, hanno a che fare con la cosa pubblica, non faccia indebite e intollerabili pressioni su lavoratrici e lavoratori tese a limitarne la libertà di poter votare secondo la propria coscienza e non indotti o costretti dal bisogno”.

E’ Pino Lonigro, candidato al Consiglio comunale di Foggia nella lista “La Città dei Diritti”, a intervenire su una questione molto delicata, la possibilità che ci sia chi, approfittando del proprio ruolo, cerchi di fare esplicite pressioni per “controllare” il voto accedendo anche a dati personali di lavoratori e lavoratrici, come l’individuazione del seggio in cui questi andranno a votare. “Mi auguro che sia alta l’attenzione verso possibili e inaccettabili condizionamenti della libertà, per tutti gli elettori, di votare questo o quel candidato, questa o quella lista, senza dover temere nulla”, ha aggiunto Lonigro.

“La libertà di esprimere il proprio voto senza condizionamenti è alla base della democrazia. In una competizione elettorale sentita come quella che deciderà l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Foggia, sono in gioco il diritto della singola persona a incidere sulla contesa elettorale e la necessità di non inquinare la competizione democratica con pratiche illegali, odiose, che umiliano l’elettore e mortificano la grande tradizione democratica di questa città. Per questo rivolgo a me stesso, a tutti i candidati e a ogni cittadino, oltre che alle forze e agli organismi cui compete vigilare sul corretto svolgimento della contesa democratica, l’invito a mantenere alta l’attenzione su ogni possibile tentativo di inquinare il voto. Qualora qualcuno abbia tentato o possa avere in animo di attuare pratiche e azioni che umiliano la libertà personale e la democrazia, è bene che quel qualcuno sappia che l’attenzione è molto alta e Foggia non rinuncerà mai a essere una città libera”,  ha concluso Lonigro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento