Pippo Cavaliere strizza l'occhio ai cinquestelle: "Mi ritrovo nella gran parte delle vostre proposte"

Ballottaggio. Cavaliere: "Mi ritrovo in gran parte delle proposte programmatiche del M5S. Legalità e legittimità degli atti premessa fondamentale al buon governo di Foggia"

Pippo Cavaliere

A pochi giorni dal secondo turno di ballottaggio, dopo l'ok di Mainiero e Pertosa, Pippo Cavaliere prova a strizzare l'occhio ai cinquestelle, puntando sulla condivisione di alcune idee. Cinquestelle che hanno dato libertà di voto ("Landella e Cavaliere due facce della stessa medaglia").

L'appello di Cavaliere ai Cinquestelle

Ho letto con attenzione e interesse il documento programmatico del Movimento 5 Stelle per il futuro di Foggia e mi ritrovo nella gran parte delle proposte. Sono tante quelle che condividiamo pur avendole elaborate distintamente, a partire dalle premesse: Foggia rinasce con la partecipazione diffusa alla cura dei beni comuni, la condivisione ampia degli obiettivi di buon governo e il rigoroso rispetto della legalità e della legittimità dell'azione amministrativa.

Quest'ultimo è un discrimine netto e sostanziale, non una banale esternazione formale. E quanto sia decisivo affermarlo è reso evidente dalle opacissime prassi di gestione dei fondi del Piano Sociale di Zona da parte dell'Amministrazione comunale uscente. Per 24 anni mi sono quotidianamente impegnato al fianco delle vittime dell'usura, sono stato io stesso vittima della violenza criminale e mai, mai riuscirei anche solo ad ipotizzerei di utilizzare per interessi politici o personali lo strumento finanziario e operativo finalizzato alla risoluzione di problemi, anche gravi, delle persone in condizioni di bisogno e disagio.

Nel dettaglio programmatico, cito tra le tante azioni condivisibili quelle relative agli istituti di partecipazione dal basso e di trasparenza amministrativa, il bilancio partecipato, la strategia Rifiuti Zero, lo stop al consumo del suolo, la mobilità sostenibile, i vigili di quartiere, lo Sportello start-up, le Politiche di integrazione, la tutela degli animali. Azioni, queste e molte altre, che integrano e arricchiscono coerentemente il mio programma, rendendo ancor più evidente come e quanto il futuro di Foggia ci appartanga.

Lo affermo non per blandire l'elettorato del Movimento 5 Stelle o sollecitare endorsement da parte dei suoi rappresentanti; intendo più genuinamente manifestare, fin da ora, la piena disponibilità a stabilire positive sinergie operative con chi sarà in Consiglio comunale a condividere la quotidiana azione di governo della città. E lo faccio forte di almeno una consapevolezza: la mia candidatura e il mio progetto per il futuro di Foggia sono assolutamente alternativi a quelli del sindaco uscente.

Agli attivisti e agli elettori del Movimento 5 Stelle la scelta, sperando sia quella più utile ai foggiani"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento