Spettacolo e magia nei cieli: sta arrivando la SuperLuna

Proprio per questo il satellite, nelle prossime ore, ci apparirà più grande e vicino. Per chi non riuscirà a godersi questo spettacolo spaziale ad occhio nudo niente paura: l'evento sarà visibile anche in diretta streaming grazie al portale Virtual Telescope

Arriva la SuperLuna, la più grande del 2019, ovvero la seconda occasione dell'anno in cui il satellite della Terra si avvicina così tanto a noi da apparire molto più grande del normale. Secondo i calcoli degli esperti, questa mattina alle 10:07 la Luna ha raggiunto la fase di Luna Piena in prossimità del proprio perigeo (ovvero la minima distanza dalla Terra) a 356761 km da noi, contro una distanza media di poco più di 384.000 km.

Proprio per questo il satellite, nelle prossime ore, ci apparirà più grande e vicino. Per chi non riuscirà a godersi questo spettacolo spaziale ad occhio nudo niente paura: l'evento sarà visibile anche in diretta streaming grazie al portale Virtual Telescope, che grazie ai suoi strumenti mobili, riprenderà la “Superluna” del 19 febbraio mentre sorge sull’orizzonte di Roma, tra i più celebri monumenti della Capitale, condividendo in diretta la visione, come sempre, con i curiosi di tutto il mondo. Il commento all’evento sarà dell’astrofisico Gianluca Masi. La diretta è fissata per il 19 febbraio 2019, a partire dalle ore 17.30. La partecipazione è gratuita. E’ sufficiente accedere, il 19 febbraio dalle ore 17.30, al sito https://www.virtualtelescope.eu.

Cos'è la SuperLuna

La “sovrapposizione” tra Luna piena e passaggio al perigeo viene ormai popolarmente indicata come “Superluna”. Il termine, in sé, non ha alcuna valenza scientifica: in astronomia si preferisce parlare di Luna Piena al Perigeo, ma senza dubbio l’appellativo di “Superluna” ha un fascino tutto suo.

Viene considerata “Superluna” sia la Luna Piena che la Luna Nuova, a patto che essa si verifichi in prossimità del perigeo lunare, ossia con il nostro satellite alla minima distanza dalla Terra. La Luna, infatti, descrive attorno al nostro pianeta un’orbita marcatamente ellittica, perciò la sua distanza da noi non è costante, ma varia tra un valore minimo (perigeo) e un valore massimo (apogeo). Naturalmente, la Luna Nuova non è visibile nel cielo, pertanto l’unica “Superluna” osservabile è quella piena (a meno che non si verifichi un’eclissi di Sole in corrispondenza della “Superluna” nuova, come accadde nel marzo del 2016). 

Nel 2019 le Superlune sono sei, tre piene e tre nuove

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento