Una piscina e un villaggio “arancione”: così Alberona diventa più estiva

Lunedì sarà reso noto il programma degli eventi estivi, intanto il Villaggio Arancione fa il pienone Il clima più fresco in paese e la sistemazione della provinciale 130 invogliano i visitatori ad arrivare

La piscina di Alberona

Una strada rimessa a nuovo, il clima fresco, un villaggio “arancione” e una piscina. Così, Alberona, diventa più estiva in attesa del cartellone degli eventi che animeranno il borgo fino a settembre inoltrato. L’estate alberonese è però cominciata con il record di presenze che ha fatto registrare la piscina comunale all’aperto. La struttura del ‘Villaggio Arancione’, intitolata alla memoria del sindaco Arturo Petti, ha riaperto i battenti lo scorso 27 giugno e, complice il caldo che ha reso ‘bollente’ l’estate nelle città della piana, sta registrando il pienone soprattutto durante i fine settimana. La piscina semiolimpica si estende in lunghezza per 25 metri ed è larga 12, 5 metri. Sorge al centro di una vera e propria area polivalente sovrastata da un campo da calcetto in erba sintetica e dotata di spogliatoi, docce, servizi, infermeria e parcheggio.

La struttura comunale sorge nella vallata su cui affaccia il campanile della chiesa madre: in una conca naturale che da una parte è chiusa dal centro storico alberonese e dall’altra presenta il verde panorama dei boschi in cui si specchiano la piscina per gli adulti e quella per i più piccoli (per info e prenotazioni, è possibile contattare il 340.7299643 e il 347.0128049). La piscina è posta nel cuore del borgo, una collocazione ideale per chi, oltre a godersi il sole tra un tuffo e l’altro, voglia scoprire la bellezza di vicoli, piazze, archi e chiese di Alberona, senza trascurare una visita all’Antiquarium e agli altri luoghi di interesse storico, architettonico e naturalistico del paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E c’è un motivo in più per raggiungere il borgo dei Monti Dauni: la strada provinciale 130, quella che collega a Lucera, è stata finalmente sistemata; e arrivare al borgo è davvero agevole. Il manto stradale, i guardrail, la segnaletica orizzontale e quella verticale garantiscono condizioni di sicurezza e di agibilità.  Lungo i 23 chilometri complessivi che dividono Lucera da Alberona, con gli ultimi lavori, la situazione è enormemente migliorata, una buona notizia anche per i tanti visitatori che sono arrivati e che arriveranno in paese nei prossimi giorni per godere dell’aria e del programma di eventi che animeranno il borgo durante tutta l’estate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Il mare agitato tiene 'in ostaggio' 7 persone (tra cui 3 bambini): militare di Amendola si tuffa in acqua e le salva: "Ho temuto anch'io"

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento