Lunedì, 18 Ottobre 2021
Eventi

Trofeo Città dei Greci: sax e clarinetto, trionfa Marco Mancini

Il 14enne foggiano Marco Mancini frequenta il Liceo Scientifico Marconi e studia al Conservatorio Umberto Giordano: "Mi piace la musica di Renzo Arbore, sarebbe bello suonare con lui"

Sax e clarinetto in quel di Greci, capitale assoluta della musica e punto di ritrovo per  giovani musicisti italiani e stranieri, grazie alla determinazione di Vincenzo Norcia e della sua associazione “Art Muzikor”.

Alla settima edizione del “Trofeo Città di Greci”, nella sezione sax e clarinetto si è laureato campione, con un punteggio eccezionale di cento centesimi, il piccolo foggiano Marco Mancini. 14 anni, sguardo vivace e un talento straordinario per la musica.

Tra gli altri artisti vincitori anche Annagrazia Ciliegio, Marco Colella, Federico Romeo, Antonello Rovi,Vincenzo Rega, Camillo Montuori, Simone Randazzo, Sara Dars, Mariella Colantuono, Michele Dorini, Mattia Vergura, Bruno Rizzo, Gaetano Amoroso, Carmine Rizzo, Maria Ciani, Alessandro Martorelli e Parise Maria.

Marco frequenta il primo anno al liceo scientifico Marconi di Foggia e studia al conservatorio Umberto Giordano sotto la guida del maestro Leonardo Sbaffi. “Suono da tre  anni il sax e spero di diventare sempre più bravo e conosciuto.  I concorsi come Trofeo Città di Greci sono fondamentali per mettere in luce il talento. Il mio mito è il musicista Rosseau. Ad aprile parteciperò ad un master class a Milano e probabilmente, poi anche a Parigi dove incontrerò i grandi musicisti che ammiro. Voglio ringraziare i miei genitori che mi incoraggiano e mi accompagnano in giro per l’Italia per partecipare ai concorsi. Un grazie va anche al maestro Sbaffi e alla mia professoressa delle medie, Loredana Bellantini che mi ha seguito per tre anni”, il commento emozionato dell'artista.

Il piccolo musicista ha continuato a raccontare i suoi sogni: “Mi piacerebbe suonare alla Scala di Milano e a Parigi”. E di Renzo Arbore, suo illustre concittadino, ha detto: “Mi piace la sua musica, è allegra e divertente. Sarebbe bello suonare con lui”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trofeo Città dei Greci: sax e clarinetto, trionfa Marco Mancini

FoggiaToday è in caricamento