Domenica, 24 Ottobre 2021
Eventi

Consegnate le Toghe d’oro 2013, l’avvocatura foggiana difende i suoi diritti

Toga al merito per aver conseguito il miglior risultato per la sessione degli esami di avvocato 2011/2 nel distretto della corte d'Appello di Bari all'avvocato Mario Aiezza

“Ci troviamo nell’aula della Corte d’Assise e non è un caso che sia stata intitolata all’avvocato Gabriele Consiglio, un padre dell’avvocatura foggiana, un riferimento per questa città”. Il presidente del consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Foggia, Antonio Ciarambino, durante la cerimonia di consegna delle Toghe d’oro 2013, ha voluto ricordare la figura di Gabriele Consiglio, pretesto anche per sottolineare l’importanza del ruolo dell’avvocato in un sistema giudiziario che dovrebbe proseguire rapidamente nel processo di riforma per dare risposte più immediate al cittadino.

Una mattinata, quella di oggi, che ha visto la presenza di tutte le autorità locali che hanno voluto dare il loro saluto agli avvocati che hanno, con la loro professionalità, contribuito a rendere il Tribunale di Foggia tra i più titolati d’Italia. E così per Carmine Battiate, Luigi Cappetta, Giuseppe Carbotta, Licio Castello, Paolo de Biase, Donato Ferrucci, Matteo Giuffreda, Michele Gualano, Giuseppe Landi, Gerardo Nozza. Giuseppe Parisi, Francesco Paolo Pepe, Raffaele Stoduto, Antonio Tedeschi e Nunzio Troiano, quella di oggi è stata una giornata simbolo della loro carriera.

“Non si è trattata di una foto ricordo della carriera di questi avvocati, ma un promemoria dei loro insegnamenti per le giovani generazioni di avvocati. Abbiamo, infatti, voluto definirla la giornata simbolo dell’avvocatura foggiana, dove i ricordi di una vita dedicata alla professione ripassano in pochi istanti e dove i giovani avvocati guardano con ammirazione i loro insegnanti” ha commentato Antonio Ciarambino.

E’ stata conferita anche la toga al merito, all’avvocato Mario Aiezza, per aver conseguito il miglior risultato per la sessione degli esami di avvocato 2011/2 nel distretto della corte d’Appello di Bari

E' stata una mattinata intensa e ricca di interventi. Dopo il saluto del presidente del consiglio dell’Ordine degli Avvocati,Antonio Ciarambino, hanno portato il loro messaggio il presidente del Tribunale di Foggia Domenico De Facendis, il procuratore della Repubblica Giuseppe Murano, il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, il consigliere nazionale forense per il distretto di Bari, Antonio Damascelli, il presidente della Camera Civile, Gianfranco D’Andrea, il presidente della Camera Penale, Gianluca Ursitti, ed il presidente della Camera Minorile, Massimiliano Arena.

Una celebrazione arricchita da esponenti nazionali del mondo dell’avvocatura con l’intervento del presidente della Cassa Forense l’avvocato, Alberto Bagnoli, a cui seguirà quello del presidente dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura, Nicola Marino, e del vice presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, he hanno evidenziato l’importanza del foro foggiano e della necessità di rivedere il piano di soppressione dei tribunali italiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnate le Toghe d’oro 2013, l’avvocatura foggiana difende i suoi diritti

FoggiaToday è in caricamento