Economia

Treno Termoli-Foggia, Trenitalia valuta una nuova offerta commerciale estiva

A giugno saranno rimodulati i servizi sulla linea Adriatica, il treno partirà alle 7.48 per giungere a Foggia alle 9.02. Intanto, da lunedì 3 aprile si adotterà una soluzione transitoria: il regionale posticiperà l’arrivo a Foggia di 3 minuti

Per il regionale Termoli-Foggia Trenitalia sta pensando a una nuova offerta commerciale in vista della stagione estiva. Una sorta di risposta agli appelli del comitato dei pendolari che chiedevano chiarimenti su corse e orari, accusando la stessa azienda e alla Regione di rimbalzarsi le responsabilità, danneggiando fortemente l’utenza. dalla stessa azienda dei trasporti.

In vista dei nuovi orari, intanto, Trenitalia ha annunciato l’adozione di una soluzione transitoria: a partire da lunedì 3 aprile il treno regionale 26385 in partenza da Termoli alle 8.07, posticiperà l’arrivo a Foggia di tre minuti, dalle 9.12 alle 9.15. Da giugno, infatti, saranno rimodulati i servizi sulla linea Adriatica e il 26385 partirà da Termoli alle 7.48 e arriverà a Foggia alle 9.02.

La nuova offerta commerciale estiva consentirà un migliore utilizzo dei treni a vantaggio anche dei viaggiatori della tratta Foggia – Termoli e sarà il frutto del confronto continuo tra la Direzione Regionale Puglia di Trenitalia e la Regione Puglia da sempre impegnate nella ricerca di soluzioni condivise per rispondere alle esigenze dei pendolari.

Il servizio tra Foggia, San Severo e Termoli è svolto oggi da Trenitalia con 12 treni, 6 per direzione, e 6 bus sostitutivi. Mediamente, in un giorno feriale, il numero di passeggeri trasportati è inferiore a 400 persone, a fronte di 1.100 posti a sedere. L’offerta di mobilità è quindi ampiamente soddisfatta sulla base della reale domanda, esistente e potenziale.
Inoltre, il rapporto tra i costi del servizio e i ricavi da tariffa, contrariamente a quanto stabilisce la legge nazionale, è di poco superiore al 10% anziché essere pari o superiore al 35%.

Il Piano Regionale Trasporti, in linea con gli obblighi che derivano dalla normativa e che permetteranno alla Regione Puglia di non essere penalizzata nel trasferimento dei fondi dallo Stato, consentirà la giusta razionalizzazione dei servizi e l’eliminazione delle sovrapposizioni tra ferro e gomma, purtroppo ampiamente presenti anche tra Foggia-San Severo e Termoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno Termoli-Foggia, Trenitalia valuta una nuova offerta commerciale estiva

FoggiaToday è in caricamento