Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

Sosta a pagamento: 68 foggiani rischiano il posto di lavoro

Contratto scade il 30 ottobre, non arriva la proroga. Tre organizzazioni sindacali scrivono al prefetto

Così come avevano richiesto a luglio, le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit-Cisl e Ugl Trasporti ribadiscono l’imprescindibile necessità di istituire un tavolo tecnico, visto l’imminente scadenza di proroga 30 ottobre 2021, con il commissario straordinario, dal quale non avrebbero ricevuto mai risposta, “nonostante i vani tentativi e richieste di incontro con il Comune”.

Il 5 ottobre i sindacati hanno inviato una missiva al prefetto Carmine Esposito chiedendogli un incontro per discutere il futuro della sosta a pagamento e in particolare e l’attivazione di strumenti utili alla stabilizzazione del personale attualmente impegnato per il controllo della sosta a Foggia. “Non si riesce a trovare una soluzione, che di fatto è semplice, basta organizzare un tavolo tecnico tra le parti per trovarla”

“Purtroppo ad oggi registriamo una condizione di completo immobilismo, pertanto le organizzazioni sindacali si chiedono cosa si debba aspettare prima di affrontare questo annoso problema, forse che si trasformi in crisi economica e sociale. Chiediamo a tutti gli organi preposti e istituzionali di dare impulso alla costituzione di un tavolo di crisi. Perché crisi è quando sessantotto persone con il loro carico familiare rischiano il posto di lavoro” concludo le tre organizzazioni sindacali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta a pagamento: 68 foggiani rischiano il posto di lavoro

FoggiaToday è in caricamento