Sospesi dal lavoro e non retribuiti, il dramma dei vigilanti dell'Ospedale di San Severo. Miglio all'Asl Fg: "Preoccupato"

Il Sindaco ha scritto al Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla in ordine alla delicata situazione lavorativa dei vigilanti che operano nell’Ospedale della città dopo il nuovo appalto

Il Sindaco di San Severo, Francesco Miglio, ha scritto al Direttore Generale della ASL Foggia dr. Vito Piazzolla, in ordine alla delicata situazione lavorativa dei vigilanti che operano nell’Ospedale Teresa Masselli Mascia della città.

“Caro Direttore, nelle ultime ore ho ufficialmente ricevuto a Palazzo Celestini – Residenza Municipale – i lavoratori dell’azienda Sicuritas che espletano il servizio di vigilanza armata presso l’Ospedale di San Severo Teresa Masselli Mascia. Ho recepito le loro profonde preoccupazioni e lo stato di estremo disagio derivante dalla conclusione del procedimento relativo al cambio di appalto per il servizio dalla Sicuritas alla Cosmopol che, al momento ha lasciato senza lavoro i dipendenti. I lavoratori – con mono reddito e con famiglia - lamentano che, dopo una serie di incontri tenuti anche con la Prefettura di Foggia, la Cosmopol S.P.A. non intende rispettare la clausola sociale, ma intende assumere gli stessi senza che questi conservino l'inquadramento professionale e le condizioni economiche acquisite negli anni di precedente servizio. Da quanto riferitomi dai lavoratori, l'azienda Cosmopol S.P.A. è subentrata in ospedale dal 07/09/2019 ed i lavoratori dell'azienda Sicuritas da questa data sono stati sospesi dal servizio in attesa di essere assunti dall'azienda subentrante (Cosmopol S.P.A.). L'assunzione dei lavoratori sarebbe dovuta avvenire in concomitanza col subentro dell'azienda Cosmopol S.P.A. fatto salvo un breve differimento per il tempo strettamente necessario al cambio d'appalto. Dalla data del 07/09/2019 ad oggi i lavoratori sono sospesi dal servizio e non retribuiti. Lo stato occupazionale di questi nostri concittadini (e comprovinciali) preoccupa non poco l’Amministrazione Comunale tutta e me personalmente. Alla luce di quanto riferitomi Ti chiedo un celere ed urgente intervento al fine di chiarire gli aspetti contrattuali del servizio. Resto a disposizione per un eventuale incontro - anche con la mia presenza - con i lavoratori e l’Azienda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento