menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Gino Lisa: la linea di Aeroporti di Puglia per far spiccare il volo a Foggia

Aeroporti di Puglia replica alle dichiarazioni di Franco Landella ed evidenzia iniziative adottate per favorire la definizione della complessa procedura amministrativa relativa al prolungamento della pista

Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Foggia a seguito dell’intervenuta verifica da parte del TAR Puglia della mancata sussistenza delle condizioni per una decisione sull’istanza cautelare richiesta dal Comune - e contestuale richiesta di presentazione di fissazione dell’udienza per la decisione di merito - Aeroporti di Puglia evidenzia che da tempo ha avviato le iniziative utili a favorire la rapida definizione della complessa procedura amministrativa relativa al prolungamento della pista di volo dell’aeroporto Gino Lisa.

Infatti, sulla base della DGR 1590/2017, Aeroporti di Puglia ha attivato i sopralluoghi tecnici con il Servizio Protezione Civile Regionale e con il Dipartimento Nazionale finalizzati alla definizione dei fabbisogni logistici correlati alla localizzazione della base logistica presso l’Aeroporto di Foggia; lo studio sulla procedura di appalto aggiudicata provvisoriamente a Luglio 2014, al fine di salvaguardare gli investimenti effettuati ed a definire i tempi necessari alla realizzazione dell’opera; lo studio finalizzato all’ottenimento del riconoscimento dell’infrastruttura aeroportuale e delle attività svolte come Servizio di Interesse Economico Generale (SIEG) e, pertanto, senza necessità del cofinanziamento privato, ai sensi degli Orientamenti comunitari in materia di Aiuti di Stato.

Tutto ciò al fine della salvaguardia delle attività fino ad oggi svolte per l’appalto dei lavori di prolungamento della pista e  per verificare la possibilità di aggiudicare definitivamente e contrattualizzare l’appalto integrato di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di prolungamento della pista, come primo lotto di un Programma più ampio che comprenderà anche le ulteriori opere specifiche necessarie a soddisfare i fabbisogni operativi e logistici della Protezione Civile.

Per quanto riguarda il procedimento di accertamento della conformità urbanistica del progetto in questione, confermando l’interesse alla realizzazione dell’opera, Aeroporti di Puglia il 28 febbraio scorso ha chiesto - e in tempi rapidi ottenuto - che ENAC avviasse le procedure per la nuova convocazione, da parte del Provveditorato alle OO.PP. di Bari, della Conferenza di servizi preordinata alla verifica della compatibilità urbanistica del progetto. In ragione di ciò, tramite i propri consulenti legali, Aeroporti di Puglia ha fornito al Provveditorato alle OO.PP.  le informazioni necessarie a supportare la rapida conclusione dell’iter procedurale.

Aeroporti di Puglia ritiene tale procedura quella più rispondente alle esigenze di velocizzare l’iter autorizzativo, come auspicato anche dallo stesso Comune di Foggia. Il nuovo procedimento avviato da Aeroporti di Puglia, infatti, potrà beneficiare  sia dell’applicazione della nuova normativa semplificata in materia, sia dell’attività istruttoria e valutativa fin qui svolta da parte di tutte le Amministrazioni e gli Enti partecipanti.  Aeroporti di Puglia ritiene che l’approccio collaborativo ed efficiente assunto possa favorire la positiva conclusione del nuovo procedimento di accertamento della conformità urbanistica e, dunque, portare in tempi ragionevoli alla realizzazione del progetto a cui sta dedicando il massimo impegno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento