Economia San Ciro / Via Telesforo Paolo

Igiene e sanità della selvaggina abbattuta: un corso di formazione alla Provincia

La pericolosità di alcune malattie rende necessaria un’azione sinergica trai cacciatori e le istituzioni, per evitare il diffondersi delle zoonosi e delle patologie umane

E’ in programma nei giorni 27 e 28 ottobre, presso la Sala del Consiglio della Provincia di Foggia, (sede di via Telesforo) un corso di formazione in materia di igiene e sanità della selvaggina abbattuta. L’incontro formativo è rivolto ai cacciatori di ungulati della provincia di Foggia ed è promosso dal Settore Agricoltura - Caccia e Pesca dell’Ente, coordinato dal Dirigente, dott. Giovanni D’Attoli e supportato dal Responsabile dell’Osservatorio Faunistico Provinciale, Domenico Guerra in collaborazione con il Servizio Veterinario dell’ASL di Foggia (area B) diretto dal dott. Zaccaria di Taranto.

Prioritaria per la Provincia è l’informazione sugli aspetti igienico-sanitari e di profilassi dell’attività venatoria. Le patologie riscontrate dal laboratorio di diagnostica dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e Basilicata e dall’Azienda Sanitaria Locale, su alcuni esemplari di cinghiale, pongono l’attenzione sulla selvaggina cacciabile, quale veicolo diretto o indiretto di infezioni e infestazioni anche per l’uomo. La pericolosità di tali malattie rende necessaria un’azione sinergica trai cacciatori e le istituzioni, per evitare il diffondersi delle zoonosi e delle patologie umane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igiene e sanità della selvaggina abbattuta: un corso di formazione alla Provincia

FoggiaToday è in caricamento