Riparte la Cartiera di Foggia: piano investimenti da 72milioni di euro e stabilizzazione di tutti i lavoratori

Lo dichiarano i segretari del Pd Lia Azzarone e Davide Emanuele, commentando così l'esito dell'incontro tra task force regionale per l'occupazione, azienda, sindacati e Regione Puglia

"Investimenti in tecnologia, potenziamento produttivo e nuova occupazione sono i pilastri della strategia di rilancio della Cartiera di Foggia, tornata ad essere impianto di riferimento per le attività a più elevato valore aggiunto grazie all'azione dei Governi a guida PD e al supporto operativo della Regione Puglia". Lo affermano la segretaria provinciale Lia Azzarone e il segretario cittadino foggiano Davide Emanuele commentando l'esito dell'incontro tra la task-force regionale per l'occupazione, l'azienda, le organizzazioni sindacali e i rappresentanti della Regione Puglia.

Lo stanziamento di 72 milioni consentirà, a breve, l'attivazione delle linee di produzione delle carte per passaporto e banconote, a cui si aggiungeranno altri tipi di carte pregiate. Altro settore d'investimento è quello degli ologrammi e della personalizzazione delle carte d'identità. Pronta per l'installazione, infine, la ribobinatrice per l'ottimizzazione del ciclo produttivo.

"Il piano di sviluppo tracciato nei mesi scorsi e in fase di attuazione - continuano Azzarone e Emanuele - cancella ogni dubbio sulla funzionalità e la strategicità dell'impianto di Foggia, in parallelo con quello di Roma. In più ristabilisce la giusta relazione tra le cartiere private e quelle di proprietà dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, anche in un'ottica di sicurezza pubblica.

Sul piano occupazionale, condividiamo la richiesta dei sindacati di valorizzazione del personale interno, oltre 300 unità, e stabilizzazione di quanti sono attualmente impiegati a tempo determinato o con altre forme di contrattualizzazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque anni fa si temeva lo smantellamento della storica Cartiera - concludono Azzarone e Emanuele - oggi possiamo guardare con ottimismo al futuro dell'impianto e delle famiglie di chi ci lavora".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento