rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Economia

Salta la sostituzione di cinque vecchi autobus: bocciato il progetto ‘ElettricaMente’

La documentazione presentata dal Comune di Foggia alla Regione Puglia non ha superato la verifica di ammissibilità formale

Sfuma la sostituzione di tre autobus circolanti e due fermi da più di 18 mesi nell’autoparco dell’Ataf, immatricolati tra il 1998 e il 2000. Sono tutti Diesel Euro 2, in giro più o meno da 25 anni.

Il Comune di Foggia avrebbe voluto acquistare altrettanti nuovi autobus a zero emissioni, così da dismettere quelli più inquinanti, intercettando i fondi europei del Programma Operativo Regionale 2014-2020. In risposta all’Avviso pubblico della Regione Puglia 'Smart Go City', alla sua terza edizione, ha candidato il progetto ‘ElettricaMente’, per lo svecchiamento della flotta.

Il dirigente del Servizio Mobilità e Traffico, Romeo Delle Noci, il 3 marzo scorso aveva inviato tutta la documentazione, comprese le carte trasmesse dall’Ataf. Ma il giorno stesso è arrivato il verdetto della Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza del Trasporto Pubblico Locale della Regione Puglia che ha dichiarato non ammissibile a finanziamento la proposta.

Il progetto non ha superato il primo step dell’iter istruttorio, vale a dire la verifica di ammissibilità formale. Non ha soddisfatto alcuni requisiti specifici. La proposta progettuale, a pena di inammissibilità, doveva prevedere, ad esempio, la proprietà degli autobus in capo al Comune, che avrebbe concesso l’uso alla società affidataria della gestione del trasporto pubblico locale.

Nella copia del contratto di servizio stipulato il 29 dicembre 2022 mancano, poi, alcuni vincoli, cinque per la precisione, espressamente richiesti: tra gli altri, l’inalienabilità degli autobus oggetto di finanziamento a valere sul Por Puglia 2014-2020; il vincolo che gli autobus acquistati fossero aggiuntivi rispetto a quelli che l’azienda si era eventualmente impegnata ad acquistare per ammodernare il proprio parco veicolare; l’impegno a carico dell’azienda della manutenzione degli autobus, il cui importo sarebbe stato restituito nell’ambito dei canoni di servizio.

La commissione di valutazione ha, dunque, bocciato la proposta, prima ancora di passare alla verifica del soddisfacimento dei criteri di ammissibilità sostanziale, che precede la valutazione tecnica e della sostenibilità ambientale. Magra consolazione, stessa sorte è toccata a diversi altri Comuni, compresi Taranto e Lecce (in quest’ultimo caso, le motivazioni sono esattamente le stesse).

Nella prima edizione del bando risalente al 2019, il Comune di Foggia ha ricevuto un finanziamento di quasi 5 milioni di euro che ha investito per l’acquisto di 17 autobus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salta la sostituzione di cinque vecchi autobus: bocciato il progetto ‘ElettricaMente’

FoggiaToday è in caricamento