Cronaca

Morte Fumarulo, l’on. Mongiello: “Un uomo alla ricerca della giustizia sociale”

Le parole dell’esponente del Partito Democratico, “che ha combattuto la violenza dei caporali e l'apatia istituzionale. Ha sostenuto la cittadinanza attiva e il protagonismo dei migranti”

Questo il cordoglio dell’on. Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura della Camera, per la prematura scomparsa del dirigente regionale ‘che ha messo fine alla vergogna del Gran Ghetto’, Stefano Fumarulo, scomparso a Bari all’età di 38 anni per un aneurisma all’aorta

“La scomparsa di Stefano Fumarulo è un lutto assai doloroso per la famiglia e per la comunità pugliese, che ha imparato a conoscerlo per il suo impegno civico e istituzionale alla ricerca della giustizia sociale. Al fianco del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che ha investito sulla sua intelligenza e la sua passione, ha lavorato per restituire dignità alle migliaia di migranti che in Puglia arrivano alla ricerca di un lavoro per costruirsi una vita degna di essere vissuta.

Ha combattuto la violenza dei caporali e l'apatia istituzionale. Ha sostenuto la cittadinanza attiva e il protagonismo dei migranti. Sempre animato dalla volontà di combattere la mafiosità che si annida tra le ceneri del Grande Ghetto o tra le macerie delle masserie abbandonate. E tutto questo senza mai perdere il sorriso, condiviso con migliaia di bambini, donne e uomini ormai rassegnati al pianto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Fumarulo, l’on. Mongiello: “Un uomo alla ricerca della giustizia sociale”

FoggiaToday è in caricamento