Sequestrati beni di 52 imprese cinesi, perquisizioni anche a Foggia

Le perquisizioni effettuate dagli uomini della Guardia di Finanza dei comandi di Roma e di Firenze sono 111. Denunciati 158 titolari di imprese e 58 prestanomi

Guardia di Finanza

Trasferimento illecito di denaro verso la Cina. 158 titolari di imprese cinesi e 58 prestanomi sono stati denunciati.

Nel corso del blitz compiuto questa mattina dai finanzieri dei comandi provinciali di Firenze e Roma sono stati sequestrati beni per oltre 47 milioni di euro di 52 imprese cinesi, 22 appartamenti e quattro immobili commerciali, 103 autovetture e 183 conti correnti bancari.

Le perquisizioni, eseguite col supporto del Servizio centrale investigazioni criminalità organizzata e del Nucleo speciale di polizia valutaria, sono 111: tra queste 55 a Roma, 25 a Firenze, 21 a Prato, due ad Arezzo, due a Brescia, una a Livorno, Verona,  Mantova, Reggio Emilia, Bergamo e anche a Foggia.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento