Un "tesoretto" di rame in auto: sequestrati quattro quintali di cavi, tre denunce

La scoperta della polizia, lungo la Statale 673. Per il fatto tre persone sono state denunciate per ricettazione. Accertamenti in corso per verificare la provenienza dei cavi trafugati

Rame (immagine di repertorio)

Un vero e proprio tesoretto di “oro rosso”: il rame. E’ quello recuperato lo scorso sabato mattina, lungo la Statale 673, dagli agenti della sezione volanti della questura di Foggia. Quattro quintali, il peso complessivo dei cavi in rame rinvenuti e sequestrati all’interno di un’autovettura.

Il fatto è successo nel corso di un consueto servizio di controllo del territorio: transitando lungo la strada statale, gli agenti hanno notato tre persone intente ad armeggiare nei pressi di un'auto ferma al chilometro 20 della direttrice. Alla vista della polizia, i tre hanno tentato una fuga tra i campi circostanti, ma sono stati bloccati poco dopo: si tratta di tre cittadini di nazionalità rumena, poi denunciati per ricettazione. All’interno dell’auto, infatti, vi era il frutto di numerosi cavi elettrici trafugati dalle linee di Capitanata. Gli stessi cavi saranno sottoposti a controlli per accertarne la provenienza: Enel, Telecom o impiantistica privata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato con un buco in testa: è dell'uomo scomparso a San Severo, non si esclude l'ipotesi omicidio

  • Scossa di terremoto in provincia di Foggia: l'epicentro a Carpino sul Gargano, il sisma di magnitudo 3.6

  • Cacciatori tendono la trappola ai ladri di moto: in quattro tornano per recuperarle, ma vengono beccati e arrestati

  • Grave incidente stradale a Lucera, Lancia Musa si schianta contro un muretto: 22enne perde la vita

  • Bombe ed estorsioni, quattro arresti a Foggia. Sequestrati 11 ordigni e 'l'agenda' con nomi e cifre

  • Incredibile al porto di Manfredonia: dimentica di azionare il freno a mano e finisce in mare, sono salvi i due ragazzi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento