Alla faccia dei divieti: via Cesare Battisti teatro di assembramenti, tra 'stappi' e schiamazzi: "Nessuno li controlla"

La rabbia dei residenti: "Ogni notte si radunano tante persone e chiamiamo le forze dell'ordine senza risolvere nulla"

Le immagini sono inequivocabili: un cimitero di bottiglie, piatti di plastica, residui di fuochi pirotecnici. Siamo in via Cesare Battisti, a San Severo, nel piazzale della scuola 'Giovanni XXIII'. 

Con le limitazioni sugli orari di apertura dei locali, c'è chi ha trovato presto un'alternativa. Tante le segnalazioni di giovani che si radunano nel piazzale: "Accade tutte le sere. E di frequente alla mezzanotte assistiamo allo 'stappo' con esplosione di fuochi d'artificio per festeggiare compleanni e ricorrenze varie", denunciano alcuni residenti. 

C'è pure chi va oltre: "L'ampio spazio, per alcuni, è un incentivo a improvvisare corse con auto e moto", fa presente un residente il quale lamenta la pressoché totale assenza di controlli: "Tutte le notti contattiamo le forze dell'ordine affinché intervengano, ma non si risolve nulla". 

Come triste corollario, ci sono i rifiuti disseminati un po' ovunque e che giacciono lì fino a tarda mattinata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

Torna su
FoggiaToday è in caricamento