53 telecamere controlleranno San Severo: ok dal Ministero, arrivano 400mila euro per la videosorveglianza

 Il progetto è stato ammesso dal Ministero dell’Interno a finanziamento piazzandosi al 510° posto su un totale di 2.427 candidature di tutta l'Italia. Prevede la sorveglianza di ben 15 aree

Il Sistema di videosorveglianza integrata per la sicurezza urbana della Città di San Severo è stato beneficiario di un finanziamento di € 430.000,00.

Il progetto, coordinato dagli Assessorati alla Sicurezza ed ai Lavori Pubblici, seguiti rispettivamente dagli Assessori Michele Del Sordo ed ing. Luigi Montorio è denominato “San Severo Sicura” (progettista ing. Luigi Orazio Sardella, R.U.P. ing. Pietro Zaccaro) è stato ammesso dal Ministero dell’Interno a finanziamento piazzandosi al 510° posto su un totale di 2.427 candidature di tutta l'Italia. Il progetto prevede la videosorveglianza di ben 15 aree che si aggiungono a quelle previste nel precedente progetto "San Severo Vigilata e Legale", attualmente in fase di appalto e di prossima cantierizzazione. Il Ministero erogherà la somma  € 380.000,00 mentre il Comune ha previsto un cofinanziamento di € 50.000,00.

“Ancora una volta quest’Amministrazione – dichiara il sindaco Francesco Miglio – è stata capace di intercettare un finanziamento considerevole, ritenuto assolutamente strategico nel quadro delle iniziative avviate per avere una città più sicura e rispettosa delle leggi e dei regolamenti. Il progetto è concepito per rispondere alla crescente richiesta di sicurezza in alcune zone della città ed è finalizzato a integrare le azioni di carattere strutturale e sociale a quelle di controllo del territorio da parte degli organi di polizia. La soddisfazione è enorme, la nostra città sarà presto dotata di un sistema di videosorveglianza ancora più capillare, a tutto beneficio dell’intera comunità".

“Gli obiettivi principali del progetto sono molteplici – aggiungono gli Assessori Del Sordo e Montorio -: tutelare la sicurezza urbana; prevenire e reprimere fatti criminosi agendo come deterrente; favorire la repressione in quanto può fornire i dati rilevati nei luoghi ove avvengono; sorvegliare in presa diretta zone che di volta in volta presentano particolari elementi di criticità o in concomitanza di eventi rilevanti per l'ordine e la sicurezza pubblica; prevenire e reprimere atti di vandalismo; prevenire e reprimere l’abbandono indiscriminato di rifiuti; monitorare i plessi scolastici; monitorare le aree mercatali; monitorare aree ove si concentra la “movida” nelle ore serali e notturne; fornire un maggiore senso di sicurezza nei cittadini e nei turisti anche con una chiara comunicazione sulle zone video sorvegliate; supportare le forze di polizia in tutte le attività di prevenzione e controllo. Nel progetto è prevista la realizzazione di una “Sala Operativa di Supervisione e Controllo” da realizzare in un ufficio ritenuto idoneo quale quello della Polizia Locale con funzionalità atte a garantire l’interoperabilità con le Sale operative delle FF.OO. Abbiamo lavorato molto in questi mesi per portare dinanzi al Ministero un progetto con tutte le carte in regola per essere destinatario di finanziamento”.

Le telecamere saranno ubicate in numerosi punti cittadini: Ingresso Città Via S. Marco -Zona CIP (4 telecamere), Via Garigliano Incrocio via Tanaro (3), Via Don Minzoni Incrocio Via Adamello (4), Ingresso Città Via Apricena Incrocio Via Po (4), Via Ponchielli Scuola Gianni Rodari (3), Via Gentile Incrocio Via Guareschi (3), Via P. Matteo da Agnone Incrocio Via Gentile (4), Via De Gasperi Incrocio Via Carmicelli (3), Via Via Morandi Incrocio Via Togliatti  (4), Via Checchia Rispoli Incrocio Via Carmicelli (4), Ingresso Citta Via Torremaggiore - V.le Castellana (4), Viale Castellana Incrocio Via Guido Rossa (3), Viale Castellana Incrocio Via Caduti di Via Fani (3), Via Piazzale C. Battisti Scuola Papa Giovanni XXIII (3), Ingresso Città Via Foggia-TRE G (4), Via Terranova Centrale operativa P.L..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento