rotate-mobile
Cronaca Vieste

Salvataggio in mare a Vieste, motobarca si arena al Faro

Un'imbarcazione di 21 metri partita da San Benedetto del Tronto e diretta a Brindisi è rimasta incagliata nei bassi fondali tra l'isola di Sant'Eufemia e Punta della Croce

Si era spinta in un’area interdetta alla navigazione per i bassi fondali ed è rimasta incagliata. E’ quanto accaduto ieri pomeriggio, a Vieste, ad un’imbarcazione di 21 metri, proveniente da San Benedetto del Tronto e diretta a Brindisi, che si è arenata nel tratto di mare compreso tra l’isola di Sant’Eufemia e Punta della Croce.?

Il comandante dell’unità, non consultando le ordinanze locali emanate dalla Capitaneria di porto di Vieste, navigava in un’area interdetta proprio per i bassi fondali. Una disavventura terminata in breve tempo, grazie al tempestivo intervento della Capitaneria di Porto che ha inviato della motovedetta deputata al soccorso che, dopo aver accertato l’assenza del pericolo di vita per i tre membri dell’equipaggio, ha prestato assistenza all’unità.

Dopo diverse manovre, il comandante dell’unità è riuscito a disincagliarsi. Successivamente, l’autorità marittima, oltre a procedere alla contestazione delle irregolarità riscontrate, ha fermato l’unità in porto per gli accertamenti da parte di organismi tecnici, mirati a rilevare se la stessa avesse, o meno, subìto danni strutturali che potrebbero precludere la futura sicurezza della navigazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvataggio in mare a Vieste, motobarca si arena al Faro

FoggiaToday è in caricamento