Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Viale Manfredi

Agenti della Municipale soccorrono minorenne: era infreddolito e impaurito

Gli agenti di Polizia Municipale lo hanno accolto, aiutato e poi sono risaliti alla sua provenienza e alla sua età: minorenne del Bangladesh. Ora ha trovato soggiorno presso una casa d'accoglienza

Una storia drammatica, di solitudine e di disagio sociale, fortunatamente ha trovato un lieto fine grazie all’intervento della Polizia Municipale di Foggia. Alcuni giorni fa, infatti, presso il comando di via Manfredi, si è presentato un ragazzino straniero con un pantalone, un giaccone e un berretto.

Agli agenti che lo hanno accolto, è apparso sin da subito infreddolito e impaurito. Comunicare con lui non è stato semplice, se non attraverso dei gesti. Gli istruttori ai quali è stato affidato il caso, hanno potuto rifocillarlo e rassicurarlo.

Il minore extracomunitario aveva con sé un portafogli con delle banconote del suo paese, alcuni euro e dei documenti provvisori grazie ai quali è stato possibile risalire al suo paese di provenienza, il Bangladesh e accertarne l’età.

In questo modo il comando di Polizia Municipale ha potuto mettere in moto tutte le procedure previste per i minori stranieri e, dopo gli accertamenti effettuati presso la locale Questura, accompagnarlo presso una casa di accoglienza foggiana, dove ha trovato soggiorno.

Quanto accaduto lascia spazio a comprovate considerazioni: la Polizia Municipale è un punto saldo di riferimento sia per la comunità foggiana che per cittadini stranieri, fossero anche irregolari sul territorio come il caso in questione.

Il tempo dirà come questo ragazzo è giunto in Italia e chi gli ha indicato il comando dei vigili urbani. Resta il fatto che per chiedere aiuto il giovane si è affidato o è stato indirizzato per prima alla Polizia Municipale e oggi sta bene, al sicuro da ogni pericolo.

I vigili urbani di Foggia, nonostante la carenza d’organico causata da contratti part time per oltre 50 agenti, non sono nuovi a questo genere di interventi: tra gli altri si registrano quelli del giovane marchigiano in stato confusionale soccorso qualche giorno fa da una pattuglia, dei cuccioli di un cane pastore salvati da morte certa, della prostituta romena strappata ai suoi sfruttatori e poi riaccompagnata in patria, dell’anziano di Orta Nova disperso e ritrovato a Foggia.

“Per questa serie di motivi, è necessario fornire alla polizia Municipale mezzi idonei come auto e radio (più importanti di una pistola) e valorizzare o gratificare l’operato dei singoli agenti. Per l’amministrazione comunale è un dovere e un investimento per la città” commenta Stefano Berardino, responsabile del coordinamento professionale area Polizia Locale del sindacato UIL F.P.L.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti della Municipale soccorrono minorenne: era infreddolito e impaurito

FoggiaToday è in caricamento