Rissa in pieno centro a San Paolo di Civitate: 5 persone arrestate

I protagonisti dell'episodio se le stavano dando di santa ragione armati di spranghe, cric, mazze e forconi

Il forcone sequestrato dai carabinieri

Hanno dovuto faticare e non poco i carabinieri per bloccare una rissa scoppiata in pieno centro a San Paolo di Civitate tra due famiglie contrapposte da ruggini antiche: da un lato un padre B. E.S., classe ’51, ed i figli B.A. classe ’74, e B.M. classe ’79, dall’altro i fratelli C. A. G.  classe ’73 e C. L., classe ’82.

I protagonisti dell’episodio si stavano azzuffando armati di spranghe, cric, mazze e forconi. L’intervento dei militari ha evitato che la lite degenerasse. Non senza difficoltà i carabinieri sono riusciti a placare gli animi e ad accompagnarli in caserma, dove ad attenderli vi era già personale del “118” di Torremaggiore.

Le ferite ed escoriazioni riportate dai contendenti sono risultate guaribili in pochi giorni. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto il diverbio sarebbe da ricondurre a futili motivi legati a vecchi dissidi di vicinato tra le famiglie, mai completamente risolti.

I cinque arrestati (tre dei quali già noti alle forze dell’ordine per comportamenti violenti) sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni in attesa del giudizio direttissimo per rissa aggravata e porto abusivo di strumenti atti ad offendere.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento