Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Tunisia, sono rientrati in patria i giostrai bloccati dalla feroce rivolta

Hanno trascorso settimane intere con la paura di non riuscire a ritornare in patria. Erano rimasti senza viveri, soldi e gasolio. E' terminata l'incresciosa disavventura delle famiglie Spera, Scopece e Tarantino

Erano partiti a ottobre a Zarzis per lavoro, ma non avevano fatto i conti con la rivolta popolare che di lì a poco sarebbe scoppiata. Finalmente sono tornate a Foggia e Zapponeta le famiglie Spera, Scopece e Tarantino. Il ritorno in patria è stata una vera odissea, ma fortunatamente l’ambasciata italiana li ha aiutati ad imbarcarsi da Sfax fino al porto di Napoli.

Hanno trascorso delle giornate infernali, senza soldi, gasolio e cibo. Agli italiani era incredibilmente vietato tutto ciò, ma fortunatamente c’era un brindisino disposto ad aiutarli. Hanno vissuto tra gli spari, le urla della folla, i saccheggiamenti, le minacce e gli incendi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunisia, sono rientrati in patria i giostrai bloccati dalla feroce rivolta

FoggiaToday è in caricamento