E' morto Golia, il cane-terapeuta di Vieste che ha ridato il sorriso ad anziani, bambini e disabili

Era un randagio finito in canile e adottato da Francesca Toto, una volontaria che, vedendo la sua disperazione tra le sbarre, lo prese con sé. Il progetto 'Zero cani in canile' è nato per evitare il canile a tanti sfortunati come lui, vittime dell'abbandono

Francesca e Golia

Si é spento a causa di una brutta malattia, Golia il cane che aveva risvegliato una anziana dallo stato vegetativo e che aveva portato sorrisi a bambini, anziani, disabili di Vieste.

Golia era un randagio finito in canile e adottato da Francesca Toto, una volontaria che, vedendo la sua disperazione tra le sbarre, lo prese con sé. "Il progetto 'Zero cani in canile' - racconta Toto -  è nato per evitare il canile a tanti sfortunati come lui, vittime dell'abbandono". La sua indole socievole e la sua predisposizione verso i più deboli ne hanno fatto un cane terapeuta dell'animo umano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E così, in questi anni, Golia ha girato scuole, case di riposo, centri per disabili per dimostrare che i cani randagi sono una risorsa e per insegnare a tutti la corretta gestione di un cane. I canili  sono  pieni di cani come Golia. L'invito della Lega Nazionale per la Difesa del cane é ad adottare cani dai canili invece che comprarli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento