Pugliairbus: intervista ad Andrea Casto, presidente "Mondo Gino Lisa"

Dieci domande al presidente dell'associazione/community che da più di tre anni segue lo sviluppo e la crescita dell'Aeroporto di Foggia, sul servizio navetta promosso dalla Regione Puglia e sponsorizzato sul sito della Ryanair

Foto www.ginolisa.it

Andrea Casto, presidente di "Mondo Gino Lisa", risponde alle domande di Foggia Today su Pugliairbus e sulla campagna promozionale del servizio navetta apparsa sul sito della compagnia aerea "Ryanair". LEGGI L'ARTICOLO

Se Le dico Pugliairbus cosa pensa?

Bè,  ritengo che la soluzione di navette che dall'Aeroporto di Bari intendano collegare mete lontane come quelle del Gargano siano semplicemente una non-soluzione all'importante tema di promozione turistica del nostro promontorio.

Per quale motivo?

Innanzitutto per una questione di tempi. Come si può pretendere che un turista che voglia visitare le nostre terre possa essere disposto ad un volo di 1h30m circa (tempo medio di un volo europeo verso un aeroporto pugliese), poi essere costretto ad attendere in media 2h prima di trovare la prima navetta per il Gargano ed infine affrontare un ulteriore viaggio di ben 3h30m per arrivare a Vieste o a Rodi? Addirittura questo spostamento in km più corto dura più del doppio del tempo di volo. A causa della crisi economica globale che si fa sentire nelle tasche di tutti, i turisti chiedono sempre di più pacchetti viaggio brevi, in media di una settimana. Per arrivare sul Gargano si perde esattamente 1 dei 7 giorni per i viaggi di andata e ritorno. Questo fattore nessuno lo considera?

E ci sono altri fattori secondo Lei?

Certo, parliamo anche di costi. Questo giorno di viaggio ha un costo effettivo che nessuno considera, incidente sul totale della vacanza. Poi si vuole legare questa proposta di collegamenti per il Gargano ad una compagnia come Ryanair, famosa per attirare tutti quei viaggiatori che sono disposti a tutto pur di pagare il biglietto aereo il minimo possibile, anche 5 euro. Chi ha pensato alle navette ha considerato che il costo di 20 euro per la navetta di andata e 20 euro per quella di ritorno può venire a pesare di più dell'intero volo di andata e ritorno da Bari? Ma spesso quei famosi voli a prezzi stracciati vengono offerti da Ryanair negli orari più bizzarri, ad esempio che arrivano molto tardi a Bari. E la navetta per il Gargano la si trova? E anche se la si trova, a che ora si arriva effettivamente a destinazione? Stessa cosa per i voli che partono da Bari la mattina presto.

Però l’immagine che la Ryanair sponsorizzi il Gargano è forte

Ok, ma parliamo anche di pacchetti di viaggio. Come ricorda Lei, si sono organizzate queste navette e pubblicizzate sul sito di Ryanair. Ma siamo proprio sicuri che Ryanair rappresenti esattamente la compagnia aerea adatta per il tipo di turismo che si vuole attirare sul Gargano? Questa compagnia low cost è l'unica non legata - e non intenzionata a farlo - alle agenzie di viaggio e ai tour operator. Ciò significa che questi ultimi non possono organizzare è né vendere pacchetti turistici comprendenti i voli di questa compagnia. Caso diverso invece di altre compagnie, sempre low cost, tra cui si trovano le altrettanto famose Easy Jet, Air One, Vuelin.

Fatte le dovute considerazioni, cosa chiedete?

Ci domandiamo perché mai un turista dovrebbe scegliere questo tipo di viaggio/avventura per il Gargano se in 1h30m di volo può raggiungere direttamente mete altrettanto belle e attrattive come quelle del Salento, della Calabria, della Sicilia o della Sardegna? Evidentemente ciò che si sta proponendo è un'offerta turistica fuori mercato e lontana anni luce da ciò che si chiede al giorno d'oggi.

Quindi l’aeroporto Gino Lisa in questo contesto diventa indispensabile?

Non è una questione di orari, ma una questione di distanze. L'unica soluzione per rispondere alle esigenze turistiche del Gargano è sviluppare realmente l'Aeroporto di Foggia. La pista va allungata il prima possibile per permettere a grandi compagnie aeree (come quelle indicate in alto) di arrivare direttamente nella nostra provincia e sviluppare un discreto traffico. Già Foggia è distante dalle estremità del promontorio, figuriamoci quanto lo può essere di più il capoluogo pugliese. Ciò che bisogna fare nel frattempo non è istituire navette da Bari ma cercare (lo devono fare gli Enti Regione, Provincia, Comune e Camera di Commercio) compagnie aeree che possano già ora operare da Foggia (vedi Alitalia, Lufthansa, Flybe, ecc...) ed intensificare da lì i collegamenti per il Gargano.

Era necessario investire questi soldi per finanziare Pugliairbus?

Nel frattempo noi siamo dell'idea che era meglio sommare questo mezzo milione di euro circa (improvvisamente) trovati dalla Regione Puglia per tali navette al milione di euro messi a disposizione dalla stessa per la ripresa dei voli da Foggia, ai 400 mila euro dati dalla Camera di Commercio e ai 500 mila trovati da Provincia e Comune di Foggia per raggiungere la cifra 2,4 mln di euro, un totale di contributi che avrebbe a novembre scorso creato le condizioni per far permanere Darwin Airline nel nostro aeroporto per almeno un altro anno. Come mai qualche mese fa si diceva che non c'erano tali soldi.

Alla fine, dopo questa serie di considerazioni, pensa che il servizio verrà utilizzato?

Che dire, Le rispondo dicendo che alcune persone di nostra conoscenza avevano in passato usufruito del servizio da Foggia, ma gli stessi conducenti si lamentavano che le corse andassero deserte. Abbiamo più volte visto lungo la ss89 le navette (badare bene che sono minibus) la scorsa estate ed erano pressoché vuote.

Quindi?

Quindi penso che le navette potrebbero essere una soluzione tampone se l'ampliamento della pista fosse avviato celermente e se fosse proposto di accelerarlo ulteriormente stoppando i voli, ma potrebbe essere una soluzione valida solo per Foggia e comuni limitrofi. E poi, navetta per navetta, Terravision, ovvero il network di shuttle che serve buona parte degli scali Ryanair, non ha corse così lunghe nel suo catalogo: un motivo ci sarà...

Lei sta sostenendo che i turisti potrebbero persino valutarlo come un disservizio?

Chi vola con Ryanair bada molto al tempo e al prezzo: ecco perché 40 euro tra navetta di andata e ritorno si sommano all'esiguo biglietto aereo Ryanair facendolo diventare poco conveniente rispetto ad altre offerte di altri vettori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento