Cronaca Stornara

Ladri prendono di mira negozio di telefonia ed elettronica: bottino zero, ma danni

E’ accaduto a Stornara, dove ignoti hanno provato a portar via dispositivi di telefonia ed elettronica infrangendo le vetrine espositive. La solidarietà al proprietario di Arci Foggia e Arci Travel

L’Arci di Foggia, unitamente al circolo di Stornara, manifesta la propria solidarietà e vicinanza all’amico Alessandro Grandone (dirigente di ARCI Travel) il cui negozio di elettronica e telefonia cellulare è stato oggetto di effrazione nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio. “Nonostante i ‘soliti ignoti’ non siano riusciti nel loro intento di impossessarsi dei dispositivi commercializzati (in quanto precauzionalmente sostituiti con simulacri espositivi), ammortizzare il danno procurato dall’effrazione – tenendo conto che si tratta di una piccola attività – costituirà senza dubbio un problema non indifferente, che siamo certi Alessandro riuscirà comunque a risolvere con l’impegno e la tenacia che gli  riconosciamo tutti.

Non è la prima volta che segnaliamo con la più viva preoccupazione tali episodi criminali a danno di piccoli esercizi commerciali (ma anche a sedi di associazioni, patronati ecc.: gli stessi uffici dell’ARCI di Foggia sono stati più di una volta ‘visitati’ dai ladri). Reati particolarmente odiosi perché possono costituire, in un tessuto economico fragile e senza grandi possibilità di accesso al credito come quello in cui viviamo, un serio e – purtroppo – a volte fatale impedimento allo sviluppo ed alla crescita imprenditoriale giovanile.

In particolare, ci risulta che il territorio di Stornara sia stato di recente interessato da numerosi episodi di microcriminalità comune che a volte sono commessi da giovanissimi: frutto avvelenato di una cultura della sopraffazione, dell’indifferenza, dell’omertà, dell’irresponsabilità sociale che è alimentato anche dalla crisi economica, la quale fa sentire i suoi nefasti effetti con maggiore virulenza proprio nelle piccole realtà del nostro meridione.  Noi dell’ARCI di Foggia, insieme agli amici dell’ARCI Travel di Stornara, siamo stati spesso impegnati in attività ed iniziative per contrastare questo humus culturale che rende le nostre città insicure e che lede i diritti fondamentali e la libertà dei cittadini onesti ed operosi”.

Domenico Rizzi e Vincenzo Signoriello concludono: “Auguriamo ad Alessandro di riprendersi al più presto da questa ‘brutta avventura’ così come auspichiamo, riponendo massima fiducia nelle forze dell’ordine e nella magistratura, che i colpevoli siano presto assicurati alla giustizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri prendono di mira negozio di telefonia ed elettronica: bottino zero, ma danni

FoggiaToday è in caricamento