Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

"Gli sforzi dello Stato per contrastare il crimine in Capitanata. I risultati si vedranno presto"

Così il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti, a margine della manifestazione “Legalità 2.0 - In rete contro la mafia” a Foggia. "Sforzi del Ministero per portare un nuovo contributo, in termini di unità operative"

"Lo Stato sta facendo tutti gli sforzi necessari per contrastare il crimine nella Provincia di Foggia. I risultati si vedranno a breve". Così il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti, a margine della manifestazione “Legalità 2.0 - In rete contro la mafia” organizzata, a Foggia, dall'associazione “Giovanni Panunzio – Eguaglianza Legalità Diritti”, in collaborazione con il Comune di Foggia.

"E’ la terza volta che vengo a Foggia nel giro di poco tempo", puntualizza Roberti. "Questo dimostra l’attenzione rivolta alla realtà di Capitanata e al contrasto delle organizzazioni criminali che, purtroppo, vi si sono insediate. Il momento è particolare: c’è una recrudescenza di fatti di sangue, omicidi ed episodi molto gravi. Dobbiamo studiare bene questa nuova emergenza e sappiamo che il Ministero sta facendo uno sforzo per portare un nuovo contributo, in termini di unità operative".

In merito al grave gesto registrato a San Severo, nella notte tra sabato e domenica scorsi, dove un uomo ha esploso alcuni colpi di pistola contro alcuni mezzi della polizia, Roberti ha chiosati: L’impressione è questa: è un chiaro affronto allo Stato, che sta mettendo in campo uno sforzo maggiore per contrastare l’illegalità. E questo dà fastidio alle organizzazioni criminali. E' possibile che ci siano delle connessioni con lo sgombero del Gran Ghetto. Ma per ora lasciamo parlare le indagini".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli sforzi dello Stato per contrastare il crimine in Capitanata. I risultati si vedranno presto"

FoggiaToday è in caricamento