Troppe segnalazioni fasulle sugli assembramenti, la proposta della Uil Fpl: "Un'ordinanza contro i delatori"

La richiesta arriva dal sindacato della Polizia locale, che propone un provvedimento simile a quello adottato dal sindaco di Borgosesia in Piemonte: "Troppo spesso le segnalazioni non risultano vere"

Sanzioni per chi segnala alle forze di polizia assembramenti che poi si rivelano inesistenti. La richiesta arriva da Stefano Berardino maresciallo e sindacalista della Uil Fpl - Polizia Locale di Foggia. Un’ordinanza ad hoc contro i delatori, sul modello di quella emanata dal sindaco di Borgosesia in Piemonte, che colpisce e sanziona chi crea inutili allarmismi. 
"Troppo spesso - spiega Berardino - alla sala operativa del Comando di via Manfredi giungono delle segnalazioni dai cittadini che indicano degli assembramenti. Le pattuglie vanno sul posto e in molti casi le segnalazioni non risultano vere. Bisogna limitare l’allarmismo, se si vuole procedere al meglio. Le forze non sono illimitate e pattugliare una città estesa come Foggia con tante zone calde non è semplice".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento