In caso di eruzione del Vesuvio, la popolazione campana verrebbe accolta nel Gargano e in Puglia

Lo ha detto Antonio Nunziante nel corso della presentazione dell'evento nazionale della Protezione Civile in programma dal 14 al 16 giugno a San Giovanni Rotondo

Incendio sul Vesuvio del luglio 2017, foto da NapoliToday

Da domani, venerdì 14 giugno, a domenica 16, la Puglia sarà la capitale italiana della Protezione Civile. A San Giovanni Rotondo, infatti, si terrà il Raduno Nazionale del Volontariato di Protezione Civile “Ut Unum sint”. L’ultimo raduno si tenne dieci anni fa, nel 2009, in Lombardia.

“E’ un momento di straordinaria, entusiasmante attività quello in cui ospitiamo a San Giovanni Rotondo il Raduno nazionale delle Associazioni di Volontariato. Ma forse “ ospitiamo” non è il termine più adatto visto che san Pio da Pietralcina è il Patrono delle associazioni di Volontariato che a San Giovanni Rotondo, sono dunque a casa propria.” Avvia così la conferenza stampa di presentazione del Raduno Nazionale di Protezione Civile, che si svolgerà a partire da domani, Antonio Nunziante, vice Presidente della Regione con delega alla Protezione Civile.

“Nel corso di queste giornate, fatte di esercitazioni in comune e di fasi dedicate all’approfondimento, celebreremo un gemellaggio con la Regione Campania per l’accoglienza post evacuazione della popolazione esposta a rischi vulcanici. Eventi che speriamo non debbano mai essere registrati: ma la storia ci insegna che essere impreparati davanti ad un’emergenza, significa farla diventare una tragedia. Quindi dobbiamo essere preparati . Proprio in questi giorni, si sta svolgendo a Bari un altro importante appuntamento di Protezione Civile: l’I-STORMS, un progetto inserito nel programma Interreg e al quale sono chiamati i volontari delle regioni costiere per stabilire un protocollo comune contro le mareggiate.

“Ma, tornando al nostro Raduno, sarà l’occasione per annunciare la nascita di un numero europeo comune contro le emergenze di ogni tipo: il 112. La Regione ha già adottato una delibera ed assumerà 130 persone per la gestione del numero unico, 80 già entro la fine di quest’anno. Sarà inoltre potenziata anche la sala operativa della Protezione Civile e presto partiranno i bandi riservati agli Enti locali per attuare le linee guida regionali, approvate recentemente, con uno stanziamento complessivo di 5 milioni di euro. “ Insomma - ha detto Nunziante- cresce la consapevolezza dei cittadini e di pari passo , il numero e la formazione dei Volontari. “

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento