GdF e Polizia confiscano i beni di Di Summa, il pluripregiudicato “socialmente pericoloso”

La confisca scaturisce dall’esecuzione di complesse indagini patrimoniali svolte dagli specialisti della Guardia di Finanza e di accurati accertamenti svolti dalla Polizia di Stato.

Durante il sequestro dei beni

Nella mattinata odierna, a Poggio Imperiale, i finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari ed agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Misure di Prevenzione e Sicurezza della Questura di Foggia hanno proceduto all’esecuzione del provvedimento di confisca a carico del noto pregiudicato Salvatore Di Summa, classe 1969, disposto dal Tribunale di Foggia-Sezione Misure di Prevenzione, su proposta del Questore di Foggia.

La confisca dei beni a Salvatore Di Summa

La confisca scaturisce dall’esecuzione di complesse indagini patrimoniali svolte dagli specialisti della Guardia di Finanza e di accurati accertamenti svolti dalla Polizia di Stato. Nel dettaglio sono stati confiscati tre immobili per un valore di circa 400mila euro, già sottoposti a sequestro anticipato e a successiva convalida da parte dell’Autorità Giudiziaria., risultati nella disponibilità del soggetto, considerato “socialmente pericoloso” nell’accezione del Codice antimafia, alla luce dei numerosi e gravi precedenti penali e di polizia, indicanti una spiccata dedizione al crimine fin dal 1989 quali reati contro il patrimonio, reati in materia di stupefacenti, reati in materia di armi, reati contro la pubblica amministrazione. Le investigazioni eseguite dai finanzieri del G.I.C.O. di Bari, sono consistite nella valorizzazione in chiave patrimoniale degli elementi acquisiti nelle indagini, nonché nell’esame e confronto di informazioni estratte dalle diverse banche dati in uso alla Guardia di Finanza, ed hanno permesso di acclarare l’assoluta sproporzione tra i beni nella disponibilità del proposto rispetto alla propria capacità reddituale ovvero del relativo nucleo familiare.

La sperequazione tra i redditi dichiarati e gli investimenti sostenuti

Nello specifico, gli accertamenti hanno evidenziato una sperequazione tra i redditi dichiarati ed investimenti sostenuti nel periodo compreso tra il 2004 e il 2015, determinando l’emissione di una misura patrimoniale pari a circa 400 mila euro. Gli accertamenti effettuati dalla Polizia di Stato hanno, inoltre, consentito di evidenziare la pericolosità sociale del soggetto, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale disposta dal Tribunale di Foggia - Sezione Misure di Prevenzione su proposta del Questore di Foggia, fondata sull’esame complessivo della personalità dello stesso, alla luce dei numerosi precedenti di polizia e penali e delle reiterate frequentazioni del predetto con pregiudicati.

La strategia di contrasto alla criminalità organizzata

Riguardo alle strategie di contrasto alla criminalità organizzata e diffusa, da tempo si è evidenziata l’importanza dello strumento delle misure di prevenzione personali e patrimoniali, capaci di limitare gli spostamenti dei malavitosi sul territorio e soprattutto, sul piano patrimoniale, di incidere sulla loro ricchezza nonché di determinare una “perdita di immagine e di prestigio” agli occhi dei loro sodali. Obiettivo strategico di primaria importanza è, infatti, quello del contrasto alle proiezioni economiche della criminalità, mediante l’aggressione dei patrimoni e delle disponibilità finanziarie riferibili direttamente o indirettamente alle organizzazioni delinquenziali, nonché alle loro capacità di infiltrazione nell’economia legale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Dovrebbero controllarne anche altri della provincia di Foggia, che hanno parecchio in più di ciò che dichiarano.

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecco la Capitanata che sogna l'Europa: sono 13 i foggiani in corsa per un posto a Bruxelles

  • Sport

    Blocco dei playout, una scelta illegittima: il Comune di Foggia querela la Lega B per abuso d'ufficio

  • Cronaca

    "Ha sparato per legittima difesa": assolto Russo, il pasticciere che uccise il vicino di casa

  • Incidenti stradali

    Incidente e salvataggio tra le fiamme sul Gargano: vittima soccorsa da un vigile del fuoco libero dal servizio e da altre due persone

I più letti della settimana

  • Incredibile in serie B, il Tar annulla la delibera del Consiglio direttivo. I playout si giocano, ma per il Foggia tutto dipende dal Palermo

  • Violenza inaudita a Stornara: aggredisce ragazza a morsi, le stacca parte del labbro e le procura gravi lesioni al volto

  • Tragedia nel Foggiano: va nel bosco per tagliare legna, si ferisce ad una coscia e muore dissanguato

  • Kalashnikov pronti all'uso e maschere di silicone: carabinieri sequestrano tutto e sventano un assalto armato

  • Violenza inaudita a Foggia: in branco pretendono sesso di gruppo (due minorenni), trans si rifiuta e viene picchiato a sangue

  • Forte scossa di terremoto a Barletta: sisma avvertito anche in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento