Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zona 167 - Via Lucera / Via Lucera

Paziente grave dimesso all’insaputa dei familiari. Il fratello chiama la polizia

A raccontare l’episodio è l’avv. Elda Panniello. Il caso strano al Don Uva di Foggia

Si sarebbe recato presso l’ospedale Don Uva di via Lucera per far visita al fratello ricoverato nel reparto di Neurologia ma non lo avrebbe trovato. Poiché – così come scrive in un comunicato stampa l’avv. Elda Panniello – si tratta di un malato cronico di 84 anni non autosufficiente e con le funzioni vitali gravemente compromesse – l’uomo ha chiamato immediatamente il 113, non prima però di aver chiesto spiegazioni sull’accaduto.

Al loro arrivo – scrive l’avvocatessa foggiana – gli agenti di polizia hanno constatato che il ricoverato era stato dimesso dalla struttura e affidato a persone non idonee, estranee e senza i mezzi sanitari necessari a garantirne la sopravvivenza. Tutto questo – aggiunge l’avvocato – nonostante l’esistenza di una istanza pendente dinnanzi al Giudice tutelare di Foggia dopo la diffida presentata dal fratello che si era già opposto alle dimissioni del paziente

Poche ore dopo – racconta l’avv. Panniello – sono intervenuti i sanitari del 118. Ora l’anziano malcapitato è ricoverato presso gli Ospedali Riuniti di Foggia. “Il tutto verrà sottoposto all’ attenzione delle Autorità giudiziarie competenti al fine di far luce su una vicenda dagli aspetti  inquietanti” conclude il legale del fratello del paziente oggetto dell’episodio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paziente grave dimesso all’insaputa dei familiari. Il fratello chiama la polizia

FoggiaToday è in caricamento