Choc a Vieste, violenza sessuale in spiaggia: vittima è una turista che faceva jogging

E’ accaduto a pochi giorni fa, sul Gargano, dove i carabinieri hanno arrestato un 45enne viestano, pregiudicato, con l'accusa di violenza sessuale

Immagine di repertorio

Segue una turista tedesca mentre fa ginnastica in spiaggia, poi tenta di abusarne lontano da occhi indiscreti.

La violenza sessuale non si è consumata solo grazie alla resistenza opposta dalla donna e alle sue urla disperate, nel tentativo di attirare l’attenzione di qualcuno. E’ accaduto a pochi giorni fa, a Vieste, dove i carabinieri hanno arrestato un 45enne viestano, pregiudicato, ora associato al carcere di Foggia, a disposizione della magistratura.

La donna era in vacanza a Vieste per godersi il sole di fine estate e aveva deciso di andare a fare jogging in spiaggia al mattino presto. 71enne, tedesca, appassionata di sport e con la voglia di iniziare la giornata con un po’ di attività sportiva, si è trovata invece a dover ‘combattere’ con un pregiudicato viestano, che si era appostato in spiaggia di buon ora attendendo la sua ‘preda’.

La donna, dopo aver corso per qualche minuto, si era fermata in spiaggia e mentre stava facendo qualche esercizio fisico, è stata avvicinata alle spalle dall’uomo, che approfittando dell’assenza di altre persone in zona, si è posto dietro di lei. Una volta vicino, mentre si masturbava, l’ha spinta a terra, tentando con forza di spogliarla e proseguire nel proprio intento criminale.

Fortunatamente, il tentativo di resistenza della turista e le sue urla hanno attirato l’attenzione di una donna poco distante che subito ha dato l’allarme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri della tenenza di Vieste, assieme a quelli del  Reggimento Puglia di Bari, infatti, si sono messi immediatamente alla ricerca del malvivente e, nonostante il suo tentativo di camuffarsi, lo hanno rintracciato poco distante e lo hanno arrestato in flagranza di reato con l’accusa di violenza sessuale. L’arresto è stato convalidato ed è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento