Passante aggredito e rapinato in via Pepe: arrestato trentenne

Si tratta di Giovanni Pompa, che ora si trova agli arresti domiciliari. La rapina risale all'8 giugno scorso ai danni di un anziano che riportò delle ferite al volto

E’ stato individuato ed è finito agli arresti domiciliari l’uomo che l’8 giugno, a Foggia, ha aggredito un anziano passante in via G. Pepe e si è impossessato del portafogli contenente appena 50 euro. Durante la rapina, la vittima è caduta rovinosamente a terra ed ha riportato delle ferite al volto.

La misura restrittiva – emessa dal Gip -  è stata eseguita dai falchi della Questura di Foggia nei confronti di Giovanni Pompa, trentenne con precedenti pensali. Le indagini condotte dalla Procura della Repubblica del capoluogo dauno nella persona del dott. Bafundi, hanno consentito di acclarare la responsabilità dell’uomo.

L’attività investigativa, fondata prevalentemente sull’analisi dettagliata delle immagini derivanti da alcune telecamere posizionate nei pressi dell’accaduto, sono state decisive per acclarare la responsabilità di Pompa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento