Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Subisce minacce e violenze dall’ex, donna rischia di perdere l’udito: arrestato stalker

Fine di un incubo per una 33enne di Cerignola. Pasquale Frasca, 11 anni più piccolo di lei, non si era rassegnato alla fine della storia e per questo minacciava e picchiava la donna davanti ai suoi due figli

Fine di un incubo per una donna 33enne di Cerignola, separata dal marito e con due figli, “colpevole” di essersi innamorata del ragazzo sbagliato, 11 anni più piccolo di lei, con il quale ha avuto una relazione durata quattro anni, ma finita male per via del carattere irascibile e violento del 22enne pregiudicato di Cerignola, Pasquale Frasca, arrestato per stalking dagli agenti del commissariato ofantino.

Il ragazzo non aveva gradito la fine del rapporto e per questo motivo, a novembre scorso, si è presentato sotto l’abitazione della malcapitata suonando ripetutamente al citofono, tanto da svegliare e spaventare i due bambini di 4 e 7 anni, con la pretesa di voler entrare in casa. All’ennesimo diniego della donna, Frasca distruggeva lo stentino per i panni posizionato davanti la porta d’ingresso dell’abitazione.

Non pago di quanto accaduto, un mese dopo il ragazzo è tornato dalla 33enne per chiederle di rimettersi insieme a lei, colpendola con uno schiaffo e facendola cadere a terra, procurandole la lesione del timpano dell’orecchio destro. Per evitare di perdere l’udito la donna è stata sottoposta anche a un delicato intervento chirurgico presso l’ospedale Tatarella.

Più volte i poliziotti avevano invitato lo stalker violento a non avvicinarsi alla ex, che fino a quel momento aveva preferito non sporgere denuncia nei suoi confronti. Nonostante la donna si fosse decisa a denunciarlo, il cerignolano ha continuato a minacciarla e a perseguitarla. In un’occasione, davanti l’edificio scolastico del figlio di 7 anni e in presenza di alcuni genitori degli alunni, Frasca l’ha colpita nuovamente con schiaffi e pugni.

GLI SMS INVIATI ALLA DONNA: IL VIDEO

Episodio, questo, che ha spinto la polizia, nell’attesa dell’emissione di idonea misura cautelare nei confronti dell’aggressore, a diffidarlo nuovamente e ad istituire un vero e proprio servizio di vigilanza nei pressi dell’abitazione della vittima e nei luoghi da lei frequentati. Nel pomeriggio di lunedì, intorno alle ore 16, la donna, mentre andava a riprendere il figlio a scuola, è stata avvicinata dal suo ex che cominciava ad inveire nuovamente nei suoi confronti in maniera aggressiva, chiedendole in tono minacciosa di non riconciliarsi con il marito.

Rifugiatasi in un bar, ha chiesto aiuto al gestore, che però l’ha allontanata dicendo di non volere rogne. Fortunatamente è riuscita a chiamare il 113. Nel tentativo di allontanarsi, il 22enne è stato però rintracciato e accompagnato in commissariato, dove, dopo le formalità di rito, è stato dichiarato in arresto e trasferito nel carcere di Foggia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subisce minacce e violenze dall’ex, donna rischia di perdere l’udito: arrestato stalker

FoggiaToday è in caricamento