Cronaca Manfredonia

Minaccia sorelle del compagno con un coltello: “Andate via altrimenti vi ammazzo”

Una delle tre sorelle è rimasta ferita al braccio. La donna, di 43 anni, è stata fermata in strada da un passante e arrestata dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio

Poteva finire in tragedia il diverbio scoppiato ieri a Manfredonia dove una donna di 43 anni - arrestata con l’accusa di tentato omicidio – avrebbe impugnato e puntato un coltello alla gola a una delle tre sorelle del compagno, che si erano recate a casa del proprio fratello per una visita.

Nel tentativo di difendere la vittima, una delle sorelle è stata colpita e ferita al braccio al grido “Andate via da casa mia altrimenti vi ammazzo”. A quel punto le tre hanno guadagnato l’uscita. L.M.C., brandendo il coltello tra le mani, ha continuato a inseguirle fino a quando un passante l’ha bloccata e ha chiamato il 113.

Intervenuti immediatamente sul posto, gli agenti delle volanti del commissariato hanno fermato, condotto negli uffici del commissariato e arrestato la donna con l’accusa di tentato omicidio. Una delle tre sorelle è stata medicata al pronto soccorso e giudicata guaribile in 25 giorni,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia sorelle del compagno con un coltello: “Andate via altrimenti vi ammazzo”

FoggiaToday è in caricamento