Cronaca Vieste

Vieste, entrano in un ristorante e rubano la cassetta di sicurezza: arrestato noto pluripregiudicato

Stefano Langi è stato arrestato dai carabinieri per il furto compiuto insieme ad altre persone in un noto ristorante di Vieste

I carabinieri della Tenenza di Vieste, hanno tratto in arresto il pluripregiudicato 34enne Stefano Langi, ritenuto elemento contiguo alla criminalità operante nel territorio viestano, già sottoposto alcuni giorni fa alla detenzione domiciliare per un provvedimento di pene concorrenti avuto riguardo a gravi fatti reato commessi fino all’anno 2012, questa volta invece su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Foggia che ha emesso, a suo carico, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per un grave episodio di furto.

Il 14 giugno 2017 infatti, presso la Tenenza dei Carabinieri di Vieste, veniva denunciato un furto all’interno di un noto ristorante del comune garganico poiché ignoti, dopo aver scardinato la porta di servizio del locale, erano entrati all’interno e avevano asportato la cassetta di sicurezza con circa 500 euro. Immediatamente i Carabinieri si erano portati sul posto per effettuare il sopralluogo e, grazie anche alle immagini della videosorveglianza, avevano riconosciuto il ladro in Stefano Langi.

Alla luce di quanto sopra, i militari informavano quindi la Procura della Repubblica di Foggia che, ritenuto valido il quadro probatorio a carico dell’uomo, avanzava richiesta cautelare nei confronti del pregiudicato a quel tribunale – Ufficio G.I.P., che accoglieva la richiesta emettendo il provvedimento. E’ notevole il numero di precedenti giudiziari e di polizia che vanta l’uomo in materia di reati contro il patrimonio, elemento che fa desumere una reale probabilità che ne possa commettere altri, motivo per il quale l’Autorità Giudiziaria ha disposto il carcere per l’uomo ove, al termine delle formalità, è stato tradotto dai Carabinieri di Vieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vieste, entrano in un ristorante e rubano la cassetta di sicurezza: arrestato noto pluripregiudicato
FoggiaToday è in caricamento