Polizia irrompe in un appartamento di viale Ofanto: scoperto laboratorio della droga, arrestato 22enne fuorisede

L'attività della polizia, in un appartamento in viale Ofanto, dove vive un giovane di 22 anni, proveniente dalla provincia di Foggia (ora ai domiciliari)

Immagine di repertorio

Aveva trasformato la sua abitazione in un laboratorio per il confezionamento e lo spaccio di stupefacenti. E' quanto scoperto dalla polizia, in una abitazione in viale Ofanto, a Foggia, dove risiede un 22enne della provincia.

Il giovane ha ricevuto, in piena notte, la visita di un cliente la cui condotta ha insospettito i poliziotti che, setacciando l’appartamento, hanno rinvenuto sostanze stupefacenti, strumenti per il confezionamento e una cospicua somma di denaro contante. L'attività è stata messa a segno alle 3.30 di notte, quando un equipaggio del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Centrale” di Bari, nella consueta attività di controllo del territorio lungo le strade cittadine, ha scorto un giovane che, accortosi della presenza dei poliziotti, si è introdotto frettolosamente nel portone di ingresso di un condominio ubicato su Viale Ofanto, dopo avere suonato insistentemente un campanello del citofono condominiale.

L’atteggiamento sospetto del ragazzo ha indotto gli agenti ad effettuare un approfondimento: inseguito fino al secondo piano dell'edificio; l’appartamento aveva le luci accese, ed era in totale disordine ed in pessime condizioni igieniche. L’ambiente, inoltre, era fortemente intriso da un forte odore di marijuana. Entrando in cucina, i poliziotti hanno notato della marijuana essiccata sprsa sul tavolo e tutto il materiale necessario per il confezionamento delle singole dosi e cioè delle buste di cellophane, delle forbici, un taglierino e un bilancino di precisione.

L’ispezione è stata estesa agli altri ambienti ed in una stanza è stato ritrovato il fuggitivo in compagnia di un altro giovane che è risultato essere l’affittuario dell’appartamento. Agli operatori il fuggiasco ha riferito di essere un consumatore abituale di sostanze stupefacenti e di essersi recato nell’abitazione del suo fornitore per effettuare un acquisto.

In presenza dell’affittuario, un ragazzo ventiduenne incensurato ed originario di un paesino dell’hinterland foggiano, gli agenti hanno effettuato un più accurato controllo rinvenendo altra sostanza stupefacente del tipo hashish e cocaina, quest’ultima già confezionata in 14 dosi, nonché della sostanza da taglio. Infine, in camera da letto, è stata recueprata una somma pari a 3.400,00 Euro in denaro contante, suddivisa in banconote di piccolo taglio e monete, provento dell’attività di spaccio.

Tutto il materiale rinvenuto, unitamente alla somma di denaro, è stato sequestrato mentre il giovane inquilino dell’appartamento è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il Sostituto Procuratore della Repubblica di Foggia di turno ha disposto che lo stesso rimanesse sottoposto alla misura pre cautelare degli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento