Gioia per la cattura di Battisti. Il nipote del poliziotto foggiano ucciso nel '77: "Finalmente, ora estradizione"

Il commento di Potito Perruggini, nipote del brigadiere Giuseppe Ciotta, di Ascoli Satriano, ucciso nel 1977: "Ora il governo spinga per l'estradizione"

Cesare Battisti da Today (EPA/FERNANDO BIZERRA JR)

La notizia dell'arresto del terrorista Cesare Battisti ha fatto letteralmente il giro del mondo. Dalla Bolivia, dove il fuggitivo è stato stanato dalle forze di polizia, ad Ascoli Satriano, nel Foggiano, che conta una delle vittime del terrorismo rosso.

Ovvero, il brigadiere di polizia Giuseppe Ciotta, ucciso nel 1977. A commentare a caldo la notizia, all'AdnKronos, è Potito Perruggini, nipote di Ciotta: "Una bellissima notizia per tutti i famigliari delle vittime del terrorismo. Ho apprezzato il fatto che ora i terroristi vengono chiamati terroristi e non più 'ex'. Il clima è cambiato, Battisti è stato finalmente catturato. Ora il governo deve spingere per l'estradizione, siamo fiduciosi perchè ora ci sono le motivazioni e la determinazione che in passato non c'erano". Le vittime - osserva - saranno sempre vittime e purtroppo non potranno mai essere 'ex' vittime del terrorismo. Ora avanti con la ricerca della verità storica sul terrorismo, che non sempre coincide con quella giudiziaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento