Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Paura a Cerignola, minaccia di darsi fuoco davanti la stanza del sindaco: arrestato

L’uomo è stato arrestato dagli uomini della polizia municipale. Si era incatenato all’ingresso della stanza del sindaco Franco Metta impugnando due bottiglie di benzina

Se non fosse stato per il pronto intervento degli operatori della polizia locale, probabilmente l’azione in solitaria di un ex dipendente della SIA si sarebbe potuta trasformare in tragedia. Come riportato anche dal sindaco di Cerignola sul suo profilo Facebook, questa mattina l’uomo ha tentato di entrare nella stanza del sindaco con due bottiglie di benzina, minacciando di darsi fuoco qualora il Comune non avesse provveduto alla sua riassunzione nell’azienda che si occupa della raccolta rifiuti in città.

Il disoccupato – che non sarebbe nuovo a questo tipo di manifestazioni - si è incatenato con una sigaretta in bocca e le due bottiglie tra le mani, tra lo sconcerto e lo spavento dei dipendenti dell’Ente. Il problema è stato risolto grazie all’intervento degli uomini della Municipale, che hanno bloccato e arrestato il malintenzionato, finito ai domiciliari. “Io sto benissimo, al lavoro” ha scritto Metta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Cerignola, minaccia di darsi fuoco davanti la stanza del sindaco: arrestato

FoggiaToday è in caricamento