Cronaca

Arrestato Capotosto, la parte operativa dell'industria della droga del clan Moretti

Rintracciato e arrestato Alfonso Capotosto, classe 1982, che insieme a Pasquale Moretti e Alessandro Morena, è indiziato di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. E' stato rintracciato alla stazione di Bastia Umbra

È stato rintracciato anche il quinto soggetto, irreperibile al momento dell’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, dell’operazione ‘Reckon’ che lo scorso 4 ottobre ha portato i carabinieri a smantellare una ‘associazione’ specializzata nella commercializzazione all’ingrosso di stupefacente facente capo al clan Moretti.

Si tratta di un gruppo dedito al traffico di hashish, in prevalenza, ma anche cocaina e marijuana, tutto stupefacente destinato alle piazze dello spaccio di Foggia e del basso Tavoliere, spingendosi fino al Nord Barese e al Beneventano e facente capo al clan Moretti. Rintracciato e arrestato Alfonso Capotosto, classe 1982, che insieme al capo Pasquale Moretti e al ‘tesoriere’ Alessandro Morena, è gravemente indiziato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

OPERAZIONE 'RECKON': IL VIDEO DEL BLITZ

I carabinieri lo hanno arrestato alla stazione ferroviaria di Bastia Umbra (Perugia). Lo stesso, per gli inqurirenti, rappresentava la parte operativa del gruppo. Grazie alla consolidata esperienza nel settore degli stupefacenti era, infatti, in grado di gestire, anche da solo, previa autorizzazione del vertice, la compravendita di intere partite di droga e mantenere stabilmente i contatti con esponenti di altre realtà criminali. L’uomo è stato associato alla casa circondariale di Perugia.

FOTO | Foggia, traffico di droga del clan Moretti: quattro arresti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Capotosto, la parte operativa dell'industria della droga del clan Moretti

FoggiaToday è in caricamento