I proprietari al funerale, i ladri ne approfittano per 'ripulire' loro la casa: arrestati due fratelli

E' accaduto a San Severo, dove la polizia ha fermato due giovani del posto - un 23enne e il fratello minore - con l'accusa di furto in appartamento

Immagine di repertorio

I padroni di casa sono ad una veglia funebre per un parente, i ladri ne approfittano per 'ripulire' l'appartamento. Ma i due - un 23enne e un minorenne - non hanno fatto i conti con la polizia, giunta sul posto per cogliere loro in flagranza.

E' accaduto a San Severo, ieri pomeriggio, dove gli agenti del commissariato, con i colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, hanno arrestato i due topi d'appartamento in flagranza di reato di furto in appartamento. I poliziotti sono intervenuti in un

Nel pomeriggio di ieri gli agenti sono intervenuti in una via del centro cittadino, dove erano stati segnalati "rumori sospetti" in un appartamento, cinturando la zona per  evitare la fuga di eventuali malfattori. Dal primo sopralluogo, i poliziotti non hanno notato segni di effrazione sulla porta principale, ma hanno notato una delle finestre del palazzo aperta. 

Proprio lì vicino, gli operatori hanno notato un ragazzino che, con fare sospetto, si dirigeva nelle vie limitrofe per raggiungere un motorino. Avuto sentore che il ragazzo potesse svolgere il ruolo di “palo” è stato subito raggiunto e sottoposto al controllo. Ricevute le chiavi dell’abitazione, gli agenti hanno effettuato un sopralluogo all’interno dell’abitazione, dove hanno constatato che la camera da letto era stata messa a soqquadro.  A quel punto, gli operatori si sono arrampicati sul tetto dell'abitazione, dove hanno notato - distesa sui tetti delle palazzine adiacenti - una persona con dei guanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane dopo essere stato invitato a non commettere gesti che mettessero a rischio la propria incolumità, è stato raggiunto e sottoposto a perquisizione: all'interno di un borsello, sono stati recuperati diversi monili in oro asportati dall’appartamento in questione. Sequestrati anche i guanti e un cacciavite. I due fermati, due fratelli, sono stati accompagnati negli Uffici del Commissariato. Per il maggiorenne sono stati disposti gli arresti domiciliari, mentre per il ragazzo minorenne dopo l’affidamento al genitore, è stata disposta la permanenza domiciliare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento